Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Il lungolago avanza, la passeggiata avrà aiuole e panchine

Como, per giudicarlo bisogna attendere la fine dei lavori prevista per il 2023. Ora si vede un grande muro

Anche se per attendere i risultati definitivi sarà necessario attendere la fine del 2023 sta iniziando a prendere forma il nuovo lungolago, praticamente ultimato nella porzione di viale Geno fino al nuovo porto turistico di Sant’Agostino. Non è sfuggito agli occhi dei comaschi il nuovo muro che delimita la passeggiata, rivestito di pietra per mascherare i cassoni di cemento armato che contengono le barriere mobili a pacchetto, da montare in caso di piena. Approfittando dell’inverno poco piovoso e del livello del lago, mai così basso da molti anni, gli operai del consorzio di imprese che si è aggiudicato i lavori ha potuto lavorare praticamente ininterrottamente, recuperando in parte anche il tempo perduto per la posa dei pali sul fondo del lago che tanti problemi avevano creato l’autunno scorso. Adesso il cantiere è di nuovo protagonista della passeggiata, anche visivamente, e si estende dal porto di Sant’Agostino dove finalmente è terminato il cantiere di Csu, fino a piazza Cavour. Guardando i pali e i muri di cemento si intravede il lungolago che sarà, con la passeggiata che di sicuro sarà molto più ampia, arredata con aiuole e panchine, ma senza i pontili di attracco per imbarcazioni private, "sfrattate" dopo oltre cinquant’anni dalla piazza. R.Ca.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?