Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Auto danneggiate a Como, finestrini rotti nella notte

Vandalismi o razzie andate male. Individuate le telecamere. per cercare immagini utili

Vetri spaccatialle auto in sosta, danneggiamenti che probabilmente non avevano l’obiettivo di commettere furti, ma solo di distruggere qualcosa.

Nella notte tra lunedì e martedì sono state prese di mira circa dieci auto parcheggiate in diverse strada, ma per la maggior parte nella zona vicina alla stazione di San Giovanni. I proprietari si sono accorti solo ieri mattina, quando sono andati a riprendere le auto

Il conteggio, che potrebbe essere provvisorio, parla di tre veicoli colpiti in viale Innocenzo nel tratto dell’hotel Continental, altri tre nella traversa, via Barelli, un’altra auto poco più avanti, in via Benzi. Auto di modelli diversi, senza una logica, se non quella di essere parcheggiate lungo la strada. Sarebbe inoltre giunta segnalazione di un danneggiamento simile avvenuto vicino al Setificio.

La Squadra Volante ha perlustrato la zona per cercare di individuare eventuali auto danneggiate non ancora viste dai proprietari, ma allo stesso tempo per cercare telecamere che potessero aver ripreso il raid, o chi era in giro la scorsa notte nei pressi dei luoghi colpiti. Tutte le auto sembra che siano state colpite nello stesso modo, spaccando un vetro, ma non risulterebbe nulla di mancante al loro interno, almeno stando alle prima denunce. Molto semplicemente, i furti potrebbero non essere avvenuti per la mancanza di oggetti da rubare lasciati all’interno degli abitacoli, ma non è comunque escluso che si trattasse di gesti fine a se stessi. Ora in questura stanno man mano arrivando le denunce e ieri già si sono presentati i primi proprietari, in attesa di capire se il conteggio fatto nelle prime ore è completo o se altri veicoli sono stati presi di mira.

Potrebbe essere stato il raid di una o più persone alla ricerca di refurtiva da pochi soldi, oppure solo un giro notturno di divertimento come già avvenuto in altri casi simili. La polizia sta dunque portando avanti le indagini, per capire a che ora sono avvenute le incursioni, e per cercare di identificare le poche persone in circolazione in quella zona di Como in piena notte.

Iieri sono state individuate le telecamere che potrebbero aver ripreso qualcosa di utile, di cui saranno acquisite le immagini.

Pa.Pi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?