Incidente in galleria a Dongo
Incidente in galleria a Dongo

Dongo (Como) -  Un motociclista di 47 anni, Andrea Colombo residente a Canzo, è morto in un tragico incidente avvenuto nel primo pomeriggio di ieri all’uscita della galleria di Dongo. L’umo, in sella a una moto di grossa cilindrata, viaggiava in direzione Colico: avrebbe perso il controllo della moto quando si trovava nella parte finale della galleria, quasi in uscita, dove la strada forma una leggera curva. Cosa sia accaduto non è chiaro: i rilievi della polizia Stradale sono proseguiti per ore, dopo il primo e vano intervento di soccorso, avvenuto alle 13.30, a pochi minuti dall’incidente. È stata esclusa la possibilità dello scontro con un altro veicolo, e probabilmente la causa è da ricondurre a una pura perdita di controllo della moto, vinta da una forza centrifuga mentre viaggiava sul quel tratto. L’uomo è stato sbalzato dalla moto, che dopo aver strisciato per alcuni metri fuori controllo, si è arrestata al centro della carreggiata. I soccorsi di vigili del fuoco e personale sanitario del 118, sono stati quasi immediati: il medico ha cercato a lungo di rianimare il motociclista, arrivando però a doverne constatare il decesso prima che si riuscisse a organizzare il suo trasporto in ospedale.

Un’altra tragedia nel Bresciano , dove negli ultimi tre giorni sulle sue strade si sono contate quattro vittime. L’ultima in ordine di tempo è un ragazzo di 15 anni di Bedizzole. Yessin Bergaoui, residente a Bedizzole con la famiglia. Il minorenne attorno a mezzanotte si trovava a bordo di un ciclomotore, per cui non aveva il patentino. Probabilmente stava facendo ritorno a casa quando è andato a scontrarsi son un’auto su cui c’erano un 34enne e un 22enne. La dinamica dei fatti è ancora al vaglio delle forze dell’ordine. Yessin dopo esser finito contro il cofano del veicolo è rotolato a terra e finito nel campo adiacente la carreggiata. La Centrale Soreu Alpina di Bergamo ha inviato sul posto due ambulanze e l’elicottero, servito a trasportare il minorenne agli Spedali Civili di Brescia, dove poco dopo il suo cuore ha cessato di battere. I due occupanti dell’auto hanno riportato ferite lievi. Quando tutto è accaduto pioveva molto forte. Non ci sono stati disagi per il traffico, in quel momento quasi assente a causa del coprifuoco.