Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 mar 2020
r.ca.
Cronaca
10 mar 2020

Coronavirus, porte aperte ai frontalieri. E qualcuno dorme negli hotel svizzeri

Neppure considerata l’idea della Lega Ticinese di vietare loro l’ingresso

10 mar 2020
r.ca.
Cronaca
Gli imprenditori ticinesi sono preoccupati di perdere la forza lavoro lombarda
Frontalieri
Gli imprenditori ticinesi sono preoccupati di perdere la forza lavoro lombarda
Frontalieri

Como, 10  marzo 2020 -  Sono andati al lavoro come tutti i giorni, o quasi, i frontalieri italiani impiegati in Canton Ticino che ieri mattina in auto e in treno hanno raggiunto il loro posto di lavoro attraversando la frontiera. Qualcuno di loro è partito da molto più vicino e ieri mattina si è risvegliato in una stanza d’albergo di Chiasso o degli altri hotel riservati in tutto il Canton Ticino dalle aziende svizzere che sabato notte, mentre l’Italia era nel marasma più completo, hanno messo le mani avanti precettando i lavoratori indispensabili. A tutti gli altri non è rimasto altro da fare che munirsi di permesso G, da tenere con sé ed esibire nel caso di controlli, visto che da domenica i cittadini lombardi non possono uscire dal territorio della Regione.

"L’Amministrazione federale delle dogane – ha chiarito ieri con una nota il Dipartimento federale delle finanze elvetico – segue da vicino gli sviluppi ed è in contatto con le autorità partner nazionali ed estere. L’intenzione del Consiglio federale di monitorare il traffico di frontiera e l’efficacia delle misure ordinate dall’Italia". Naturalmente con la Lombardia in quarantena non poteva mancare la richiesta della Lega dei Ticinesi di vietare l’ingresso ai frontalieri, ipotesi che non è stata neppure presa in considerazione dal Governo di Berna, anche perché tra i settantamila frontalieri italiani in Canton Ticino ci sono anche 3.800 lavoratori della sanità e tra di loro 120 medici e 530 infermieri. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?