Como, 9 luglio 2018 - I 100 Cellos sono un ensemble aperto, fluido, costantemente in movimento ed evoluzione, di talenti, appassionati, dilettanti, giovani leve, chiunque sappia tenere in mano un violoncello e sperimentare la propria voglia di musica sotto la guida capace, esperta e trainante di due artisti di consolidata fama internazionale: Giovanni Sollima, ormai riconosciuto universalmente come compositore e virtuoso di grandissimo spessore, e Enrico Merozzi, più giovane ma già apprezzato in Italia e all’estero.

Centinaia di violoncelli rispondono ad ogni chiamata ormai dal 2012, quando il progetto vide la luce al Teatro Valle di Roma e sconvolse le strade della capitale, per poi stupire gli 800.000 spettatori di Piazza San Giovanni al Primo Maggio, quindi proseguire, ancora più impetuoso e folle, nel 2014 alla Triennale di Milano, ma davvero ovunque nella città partendo dalla Stazione Centrale; quindi a Torino per i 25 anni della caduta del Muro di Berlino in diretta televisiva nazionale; a Budapest per l’apertura del Semestre Italiano alla Presidenza UE con oltre 10.000 persone nella Piazza del Duomo della città ed adesioni di dilettanti e appassionati da tutta l’Europa. 100 Cellos sono un’esperienza unica, originalissima che pur mantenendo una qualità musicale e creativa altissima, grazie alla guida sapiente di Sollima e Melozzi, nonché grazie alla costante partecipazione dei maggiori virtuosi viventi, riesce a portare sui palchi più prestigiosi, ma anche nelle strade tra la gente comune, la travolgente gioia e allegria di bambini, principianti, talenti in erba, appassionati, senza gerarchie, burocrazia, pesantezza, accademismo. Una vera festa della musica senza retorica. Ma è nella natura artistica del fondatore Sollima e nel Dna del suo grande ensemble ribaltare le carte, sconvolgere stereotipi consolidati per dare nuova luce e nitidezza ad ogni forma di cultura popolare.

Dal 9 al 14 luglio Como verrà letteralmente conquistata dai 100 Cellos con una serie di incursioni musicali che termineranno nel concerto del 14 luglio nell’Arena del Teatro Sociale: un viaggio tra classica e rock con la speciale esecuzione di un inedito di Wagner, la partecipazione straordinaria del maestro Peppe Vessicchio ed una performance di realtà aumentata prima ed unica in Italia.

L’11 luglio al Teatro Sociale alle ore 18.30 ci sarà un’anteprima del concertone del 14 con i "100 Cellos junior: giovincellos in concerto" sarà l’esibizione finale del workshop 100 Cellos start-up, tenuto dai docenti Leila Shirvani, Caterina Rossi e Jacopo Di Tonno, dove si esibiranno i giovani componenti dei 100 Cellos, con la partecipazione straordinaria di Giovanni Sollima e Enrico MelozziI. Il workshop si terrà in Teatro dal 9 all’11 luglio e si tratta di un’iniziativa molto cara ai due artisti, che risale alla prima edizione dei 100 Cellos al Valle occupato, e che per la prima volta proprio a Como si terrà a ridosso del grande concerto del 14.

Como si prepara inoltre ad accogliere i musicisti con la formula ‘Ospita un musicista e lui ti ospiterà al concerto in Arena!’, una modalità che conferma la viva partecipazione di una città che si apre con entusiasmo all’arte. Anche per questo motivo, in Piazza Verdi davanti al Teatro, verrà allestita l’ Osteria della musica, un temporary bistrot organizzato dalla Croce Rossa di Lipomo, dove dal 12 al 14 luglio tutti quanti potranno pranzare e cenare insieme, pubblico e orchestrali, e il ricavato andrà alla Croce Rossa.