Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
26 mar 2022

Como punta sul cinema per rilanciare il turismo

Una delegazione di registi, sceneggiatori e tecnici sarà ospite tre giorni sul lago per trarre ispirazione, tra ville e paesaggi da favola

26 mar 2022
roberto canali
Cronaca
FIRMARE FOTO CUSA 30-07-2018 COMO SET IN CENTRO  PER IL FILM "MURDER MYSTERY" CON JENNIFER ANISTON E ADAM SANDLER QUI I DUE PROTAGONISTI IN UNA PAUSA
FOTO CUSA  CELL 335 6855682
fabriziocusa@gmail.com
Set in centro a Como per Murder Mistery
FIRMARE FOTO CUSA 30-07-2018 COMO SET IN CENTRO  PER IL FILM "MURDER MYSTERY" CON JENNIFER ANISTON E ADAM SANDLER QUI I DUE PROTAGONISTI IN UNA PAUSA
FOTO CUSA  CELL 335 6855682
fabriziocusa@gmail.com
Set in centro a Como per Murder Mistery

Como -  Un legame a filo doppio quello tra il lago di Como e il mondo del cinema, iniziato ben prima dell’arrivo di George Clooney che ha fatto meritare al Lario il titolo di “Lariowood“, insieme alla copertine dei giornali di gossip di mezzo mondo. È a Villa Olmo che nel 1898 i fratelli Lumière girarono uno dei loro primi cortometraggi e nei cento anni successivi a emularli non ci hanno pensato solo i più grandi registi italiani, da Luchino Visconti a Sergio Leone, ma anche George Lucas per non parlare delle grandi produzione come 007 e Ocean’s Twelve, tanto per cambiare con l’immancabile Clooney. L’ultimo in ordine di tempo è stato James Cameron che la primavera scorsa, in pieno lockdown, ha girato proprio qui alcune tra le scene più iconiche di “House of Gucci“ uscito nelle sale a Natale. Un grande business quello legato alla settima arte che ha spinto il “Lake Como Convention Bureau“, insieme a Lariofiere e Villa Erba (i due poli espositivi della provincia di Como) a ospitare per alcuni giorni una delegazione di registi, scenografi, sceneggiatori e direttori della fotografia in arrivo da tutto il mondo per visitare le location dei due.

Da domani a mercoledì verranno guidati alla scoperta delle bellezze del lago e delle sue montagne, con passeggiate e visite nei borghi più suggestivi e nelle ville storiche più affascinanti. Con escursioni in barca, volo in idrovolante, camminate in montagna e incontri ìcon gli operatori del territorio e i rappresentanti delle istituzioni locali. "Vogliamo mostrare non solo le bellezze paesaggistiche che potrebbero diventare set perfetto per produzioni cinematografiche, ma anche – sottolina Jean-Marc Droulers, presidente del Convention Bureau - , per mettere a disposizione degli operatori professionali del settore cinema competenze e professionalità già presenti sul territorio e di cui le produzioni cinematografiche necessitano: gli artigiani, le maestranze, la fornitura di servizi nei vari territori, l’assistenza logistica e le concessioni di permessi, la ricerca delle location". Tra gli ospiti in arrivo sul lago anche Anthony Lamolinara, premio Oscar nel 2005 per gli effetti speciali del film “Spider-man 2“.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?