Il marocchino è stato arrestato poco dopo l'aggressione
Il marocchino è stato arrestato poco dopo l'aggressione
Casnate con Bernate, 8 gennaio 2019 – Lo hanno avvicinato e aggredito per rapinarlo, mentre tornava a casa, ma uno dei banditi è stato arrestato dai carabinieri. La vittima è un uomo di 41 anni di Casnate, che ieri sera, mentre tornava a casa a piedi, è stato improvvisamente avvicinato da tre giovani di apparente origine magrebina che hanno iniziato a picchiarlo con violenza, fino a farlo cadere a terra. Si sono così appropriati del portafogli della vittima, contenente circa 800 euro in contanti e altri effetti personali. Sono poi fuggiti a piedi verso il centro dandosi a precipitosa fuga, a piedi, in direzione del centro del paese. All’uomo non è stato però sottratto il telefono, con il quale ha potuto chiamare aiuto. La pattuglia della stazione di Fino Mornasco è arrivata in tempo per bloccare uno dei tre aggressori, un marocchino di 23 anni, la cui responsabilità è stata confermata anche dalle immagini del servizio di videosorveglianza del Comune, le cui telecamere hanno filmato parte dell’aggressione. Il ventitreenne è stato arrestato per rapina aggravata in concorso. La vittima, curata all’ospedale di Cantù, ha riportato una frattura al braccio destro ed altre contusioni. Adesso i carabinieri stanno cercando gli altri due autori della rapina.Casnate con Berna