Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il casinò di Campione

Campione d'Italia (Como), 1 settembre 2018 - Arriva una boccata di ossigeno per i dipendenti del Casinò di Campione residenti in Svizzera. Con una lettera indirizzata ai direttori delle casse disoccupazione, la Segreteria di Stato dell'Economia (Seco) - "vista la situazione giuridica particolare" - ha scelto di fare chiarezza e ha messo nero su bianco l'ok alla disoccupazione per i lavoratori del Casinò residenti oltreconfine, malgrado a tutt'oggi nessuno dei 492 dipendenti della casa da gioco sia stato formalmente licenziato.

A questo punto, per almeno 200 persone (ma i numeri potrebbero essere piu' elevati) si apre uno spiraglio importante. L'indennità delle casse disoccupati elvetiche e' infatti pari all'80% del salario (70% per chi non ha familiari a carico) ed e' ovviamente tassata secondo il sistema fiscale ticinese. Viene erogata per 400 giorni lavorativi (circa un anno e mezzo) ma per chi ha superato i 55 anni puo' arrivare anche a due anni. Per avere l'indennità i dipendenti del Casinò di Campione d'Italia dovranno "confermare" agli uffici regionali di collocamento di "essere pronti a mettersi a disposizione del mercato del lavoro svizzero per un posto di lavoro a tempo indeterminato". A tal proposito la Cassa disoccupazione Ocst, precisa che accoglie con "particolare soddisfazione la decisione dell'autorita' federale che pero' non costituira' un precedente per futuri casi". 

(fonte AGI)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.