Edgardo Arosio, sindaco di Cantù
Edgardo Arosio, sindaco di Cantù

Cantù (Como), 17 luglio 2017 - Prima seduta del consiglio comunale a Cantù e avvio della procedura di decadenza per il sindaco Edgardo Arosio, votata dai 7 consiglieri di minoranza con l'astensione di tutti e 15 i rappresentanti della maggioranza di centrodestra. 

Nel corso della serata il sindaco, in un accorato e durissimo discorso alla cittadinanza che è suonato come una requisitoria ha stigmatizzato la scelta del fratello Armando e della cognata Ornella Zanfrini, che non hanno voluto rinunciare all'appalto di trasporti funerari stipulato con il Comune e rivolto pesanti accuse anche agli uffici. Per il sindaco infatti l'appalto non sarebbe stato legittimo e quindi andava annullato. Ma questo sarà materia per un ricorso alla Consulta. Entro i prossimi dieci giorni il sindaco dovrà decidere se nominare la Giunta o attendere l'arrivo del commissario prefettizio. 

Non hanno fatto sconti le opposizioni, che hanno parlato di "pasticcio" e tacciato la maggioranza, e in particolare la Lega Nord, di aver gettato la città nel caos. Nel corso della serata è stato eletto anche in nuovo presidente del consiglio, si tratta di Mirko Gaudiello di Forza Italia.