Beppino Englaro
Beppino Englaro

Cantù, 24 ottobre 2015  - Uno spettacolo teatrale firmato dal grande drammaturgo César Brie, seguito da un dialogo con Beppino Englaro, per riflettere sull'accanimento terapeutico, l'eutanasia, il diritto di scelta e la forza dell'amore. E' l'iniziativa che andrà in scena venerdì alle 21 al Teatro comunale San Teodoro di Cantù.

La rappresentazione, dal titolo «Orfeo e Euridice», avrà per protagonisti gli attori Giacomo Ferraù e Giulia Viana, che sul palco di via Corbetta rileggeranno in chiave contemporanea il mito di Orfeo ed Euridice, diventati nel testo scritto da Brie una giovane donna in coma dopo un incidente e il suo amato. Usando la forza del dramma e del mito, lo spettacolo interroga sulle domande relative al confine sottile tra la morte e la vita.

Al termine della rappresentazione Beppino Englaro, padre di Eluana Englaro, dialogherà con il pubblico presente in sala sul diritto civile alla libera scelta. Biglietti d'ingresso già in vendita a 15 euro, ridotti a 13 euro per under 25 e over 65 e a 7,50 euro per ragazzi sotto i 14 anni. Per info e prenotazioni www.teatrosanteodoro.it.