Il momento in cui Danilo Bernasconi ha raggiunto quota -220 metri
Il momento in cui Danilo Bernasconi ha raggiunto quota -220 metri

Brienno (Como), 30 luglio 2016 - Impresa riuscita per Danilo Bernasconi, il sub di Bizzarone che questa mattina è riuscito a battere il record del mondo di profondità, inabissandosi a -220 metri nelle acque del Lario, di fronte a Brienno. 

Danilo è un vero e proprio superman, visto che ha già al suo attivo il record del mondo di permanenza sott'acqua, 50 ore consecutive, stabilito tre anni fa sempre nel suo amato Lario, quella volta di fronte a Faggeto. Due imprese al limite dell'impossibile, anche se questa volta il sub-superman ha dovuto superare se stesso, rischiando anche la vita a una profondità in cui qualsiasi errore può essere fatale. 

Munito di speciale muta e del suo armamentario di bombole si è inabissato nelle tenebre del lago, guidato da un faro e una fune che l'ha condotto a -220 metri, con una temperatura dell'acqua attorno ai 5 gradi e nell'oscurità più assoluta. Interminabile la risalita, sempre da solo, anche se sotto la supervisione da 100 metri di profondità alla superficie, di una ventina di amici sub che si sono dati il cambio per aiutarlo a raggiungere il suo record. 

Alle 15 e 19 minuti è riemerso dagli abissi stremato e raggiante: il record del mondo è suo.