Il blitz dei carabinieri di Cantù con il Nucleo ispettorato del lavoro di Como e il Nas di Milano
Il blitz dei carabinieri di Cantù con il Nucleo ispettorato del lavoro di Como e il Nas di Milano

Bar no-pass a Cantù. I carabinieri di Cantù con i colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Como e del Nas di Milano hanno staccato una multa di 54mila euro ai titolari del "Mabu cafè" di Cantù perché al lavoro senza green pass. Nemmeno il dipendente in servizio dietro il bancone aveva la certificazione verde. Il locale è stato chiuso. Il controllo a sorpresa è scattato sabato sera e i militari hanno riscontrato parecchie violazioni: la mancanza di green pass da parte del gestore dell’attività e di un suo dipendente appunto, alcune assunzioni irregolari, l’assenza di registri sull’abbattimento degli alimenti o la mancata compilazione obbligatoria del documento di valutazione dei rischi, violazioni per le quali è scattata immediatamente scattata la serrata coatta del bar. I controlli si sono poi spostati in un club di Mariano Comense, il "Puro coffee and more" dove era in corso un party esclusivo per 250 ragazzini, tutti senza mascherina, a cui tra l’altro veniva servito alcol nonostante minorenni. Per questo anche il club è stato chiuso. "Resta alta l’attenzione e l’impegno nell’attività di prevenzione e contenimento dai rischi sanitari".