Quotidiano Nazionale logo
1 apr 2022

Anche l’ingegner Dinale dovrà risarcire i familiari

Quasi 900mila euro è l’ammontare del risarcimento che dovranno pagare in solido il Comune di Crotone, la Crotonscavi Costruzioni Generali spa e l’ingegnere Sergio Dinale, 59 anni di Como, responsabile della sicurezza, ai familiari di Chiriac Dragos Petru, l’operaio romeno morto nel crollo del muro del cantiere del lungomare di Crotone avvenuto il 5 aprile 2018. Lo ha stabilito il Tribunale Civile di Crotone, riconoscendo un risarcimento alla vedova e ai quattro fratelli della vittima. Comune, Crotonscavi e Dinale sono stati condannati anche a rifondere le spese di lite (61mila euro). Sull’incidente è in corso il processo penale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?