Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 giu 2022

Aggredisce senzatetto, preso Primo arresto in città col taser

Alla polizia è bastato mostrare la pistola elettrica per convincere un 42enne ad arrendersi

4 giu 2022
paola pioppi
Cronaca
Il taser, la pistola elettrica di colore giallo in dotazione della polizia La squadra Volante ha sostenuto un corso di formazione per l’utilizzo
Il taser, la pistola elettrica di colore giallo in dotazione della polizia La squadra Volante ha sostenuto un corso di formazione per l’utilizzo
Il taser, la pistola elettrica di colore giallo in dotazione della polizia La squadra Volante ha sostenuto un corso di formazione per l’utilizzo
Il taser, la pistola elettrica di colore giallo in dotazione della polizia La squadra Volante ha sostenuto un corso di formazione per l’utilizzo
Il taser, la pistola elettrica di colore giallo in dotazione della polizia La squadra Volante ha sostenuto un corso di formazione per l’utilizzo
Il taser, la pistola elettrica di colore giallo in dotazione della polizia La squadra Volante ha sostenuto un corso di formazione per l’utilizzo

di Paola Pioppi

È bastato mostrarlo. Il taser, la pistola elettrica che da qualche giorno è entrata a far parte delle dotazioni della polizia, è stato impiegato giovedì mattina per la prima volta a Como, ma di fatto è stato sufficiente estrarlo dalla fondina per convincere immediatamente l’uomo, che poco prima aveva commesso un’aggressione, ad alzare le mani e stendersi a terra. È stato arrestato così Ibrahim Guclu, turco di 42 anni, senza fissa dimora, individuato dagli agenti della Squadra Volante dopo aver aggredito e minacciato in piazza Vittoria con una presunta arma da taglio un altro senza fissa dimora, un italiano di 55 anni con il quale aveva avuto una discussione. La polizia lo ha visto e fermato pochi minuti dopo in via Auguadri, con l’informazione che fosse armato: non appena l’agente ha estratto il taser e ha intimato a Guclu di stendersi a terra, l’uomo ha eseguito.

È stato ammanettato e perquisito, trovando il tondino di ferro con il quale poco prima aveva aggredito l’uomo, ancora sporco di sangue. Il cinquantacinquenne nel frattempo era stato soccorso dal 118 e portato in ospedale al Sant’Anna per essere medicato, andando incontro a una prognosi di 20 giorni. Guclu è stato arrestato per lesioni aggravate, processato ieri mattina per direttissima dove ha patteggiato un anno di reclusione ed è stato sottoposto all’obbligo di firma. Già a marzo l’uomo era stato arrestato per un episodio analogo, avvenuto a Porta Torre, dove aveva aggredito e ferito gravemente un senzatetto di 63 anni. Anche in quel caso era stato arrestato, processato per direttissima e rimesso in libertà. Il taser è entrato a far parte della dotazione delle Squadra Volante della Questura di Como lo scorso 30 maggio e questa è la prima volta che si sono presentate le condizioni per il suo utilizzo. Al momento è assegnato in dotazione solo agli agenti della squadra Volante, che hanno frequentato un apposito corso di formazione, sia tecnico che giuridico. Quando viene azionato spara due elettrodi e se il bersaglio viene colpito si produce una scarica ad alta tensione e bassa intensità di corrente, rilasciata in brevissimi impulsi, che immobilizza il soggetto e non è letale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?