Lugano, 12 luglio 2018 - La XXII edizione del Festival Ticino Musica è alle porte: il 18 luglio alle 20 nell’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana, in via Soldino 9 a Lugano, si terrà la serata inaugurale con l’Opera studio internazionale “Silvio Varviso” e la prima de L’italiana in Algeri, capolavoro di Gioachino Rossini con cui Ticino Musica partecipa alle celebrazioni dei 150 anni dalla morte del genio pesarese. Le successive recite dell’opera avranno luogo a Bellinzona, Ascona, Sorengo e di nuovo Lugano (Hall del Lac) nelle serate del 20, 21, 22 e 24 luglio. Ticino Musica, fondato da János Meszaros, di cui quest’anno ricorre l’85° anniversario della nascita, si conferma come incontro di musicisti provenienti da ogni parte del mondo, in cui offerta artistica e formativa si fondono sapientemente per dare ai partecipanti e al pubblico la possibilità di vivere un’esperienza musicale totale. Di questa completezza è espressione principale il calendario degli eventi, che si compone di più di 70 appuntamenti di vario genere, distribuiti su tutto il territorio ticinese, consultabile sul sito www.ticinomusica.com