Una scena dello spettacolo
Una scena dello spettacolo
Como, 18 marzo 2019 - In occasione della Giornata internazionale della poesia e del decimo anniversario della scomparsa di Alda Merini (21 marzo 1931 – 1 novembre 2009), giovedì 21 marzo alle 20.30 va in scena al Teatro Sociale di Como un omaggio alla grande poetessa: Senza filtro. Uno spettacolo per Alda Merini, scritto da Fabrizio Visconti e Rossella Rapisarda. Uno spettacolo che è un invito a conoscere il “dietro le pagine” di una donna che fu un inno alla vita e all’amore, quell’Alda Merini condannata e salvata dalla sua poesia. Eccentrici Dadarò presentano la Merini così come l’hanno raccontata gli angeli custodi della sua memoria, gli amici di vita che l’hanno conosciuta e accompagnata negli anni: Arnoldo Mosca Mondadori, Alberto Casiraghi, Giuliano Grittini, Giuseppe d’Ambrosio Angelillo e tutti coloro che sui Navigli di Milano l’hanno incontrata giorno dopo giorno e non hanno più voluto né saputo dimenticarla. In scena Rossella Rapisarda, vincitrice del Premio SaltinAria Migliore Attrice 2015, è accompagnata dalle musiche dal vivo di Marco Pagani, contrappunto ideale di questo intenso monologo. Lo spettacolo si apre con il dilemma di una scrittrice che di fronte alla sua macchina da scrivere è alla ricerca di un finale. Un finale che trova il suo epilogo il 1° novembre del 2009, quando sui Navigli si spegneva la grande anima della poetessa. In realtà quello che è in scena è una sorta di angelo che ripercorre la vita della Merini, una vita funestata dall’esperienza in manicomio, dal dolore, ma anche da tanto amore e da tanti incontri che hanno fatto della sua vita la più bella poesia. Alda è una presenza evanescente ma costante. La sua poesia, i suoi sentimenti, lo sguardo candido, il dolore che ha attraversato la sua vita, costituiscono il fulcro dello spettacolo, che assume la forma di un viaggio dietro le sue carte. Per celebrare la Giornata mondiale della poesia, tutti coloro che si presenteranno in biglietteria con una poesia di Alda Merini, stampata o scritta, avranno diritto a una riduzione sul prezzo del biglietto. Le poesie saranno poi esposte nel foyer del Teatro.