Cantù (Como), 1 dicembre 2016 - Un terremoto soltanto pochi giorni prima del derby con la Openjobmetis Varese. La Red October Cantù ha infatti ufficializzato l'esonero di Rimas Kurtinaitis. L'allenatore sarà sostituito dal vice Kiril Bolshakov. Una decisione a sorpresa non tanto per i risultati - Cantù è ultima nella classifica di serie A e da diverse settimane naviga davvero in cattive acque - quanto per quello che era successo soltanto 24 ore prima: la moglie del patron della squadra Dimitry Gerasimenko aveva rinnovato la fiducia al tecnico. Evidentemente però le dinamiche famigliari sono state diverse rispetto a quelle di gestione societaria, visto che Gerasimenko ha optato per l'allontanamento dell'allenatore.

La decisione arriva dopo cinque sconfitte di fila e dopo che il centro Gani Lawal ha rescisso il contratto per poi accasarsi a Sassari. "Ho riflettuto a lungo su questa situazione difficile. Abbiamo perso troppe gare senza mettere in campo la giusta energia - ha dichiarato Gerasimenko -. Abbiamo disputato delle brutte partite in casa e il nostro pubblico ha considerato inaccettabile il modo in cui siamo stati sconfitti, senza considerare che perdere di 43 punti a Capo d'Orlando è stato terribile. Ho quindi deciso di cambiare i giocatori che non hanno dimostrato la giusta mentalità. Voglio ringraziare Kurtinaitis perché mi ha insegnato tantissimo sul basket. Però è arrivato il momento di cambiare".