Umana-Acqua Vitasnella
Umana-Acqua Vitasnella

Cantù (Como), 21 maggio 2015 -  Cantù torna a casa da Venezia con due sconfitte e  la Reyer andrà dopodomani al Pianella a giocarsi la prima possibilità di accedere alla semifinale.

Ma la squadra di Recalcati ha rischiato addirittura di perdere dopo aver accumulato 31 punti di vantaggio in 31'. Dal 69-38, Venezia ha infatti smesso letteralmente di giocare, permettendo a Cantù di rimontare punto su punto. A togliere la paura ai 3509 spettatori che hanno gremito ancora una volta il Taliercio  è stato Ress, che ha recuperato un rimbalzo offensivo a 34 dalla fine, sul +7 veneziano.

 Cantù, che ha dovuto fronteggiare nel finale anche un infortunio alla spalla di Gentile, ricaduto malamente dopo una scivolata sul parquet, ha così sfiorato il colpaccio, nonostante sia stata dominata sotto canestro (34-13 il conto rimbalzi prima dell'ultimo quarto), dove teoricamente dovrebbe avere la supremazia.

 

UMANA REYER VENEZIA-VITASNELLA CANTU' 77-72

UMANA REYER VENEZIA: Stone 11, Peric 7, Goss 13, Jackson 9, Ruzzier, Ress 9, Ortner 8, Nelson, Aradori 6, Viggiano 11, Ceron ne, Dulkys 3. Allenatore: Recalcati.

ACQUA VITASNELLA CANTU': Johnson-Odom 25, Feldeine 24, Awudu 1, Zugno ne, Bloise ne, Maspero ne, Jones, Shermadini 3, Buva 2, Gentile 2, Williams 4, World Peace 11. Allenatore: Sacripanti.

ARBITRI: Mazzoni-Baldini-Lo Guzzo.

NOTE: parziali 18-14, 42-23, 63-38. Tiri liberi Venezia 14/23, Cantu' 8/16. Usciti per cinque falli: Williams