Quotidiano Nazionale logo
18 apr 2022

Como, il cuore non basta. Il Pisa è troppo forte e vince 3-1

La squadra di Gattuso in emergenza gioca una gara coraggiosa e cade soltanto nel finale

enrico levrini
Sport
Gattuso, tecnico del Como
Gattuso, tecnico del Como

Un Como in emergenza perde a Pisa per 3-1, giocando però una partita coraggiosa e cadendo solo nel finale. Gattuso dopo mesi di assenza fa giocare Varnier in difesa, al fianco di Bertoncini. Al 7’ Pisa subito in vantaggio, Bertoncini scivola clamorosamente in area, il pallone finisce a Torregrossa che di tacco prolunga per Puscas, che con un diagonale batte Gori. Il Como rischia ancora più volte e non reagisce, Gori deve uscire fuori area di testa per evitare guai al 9’. Al 20’ rete annullata a Puscas per un precedente fallo di Mastinu su Varnier. Al 23’ si vede il Como, lancio lungo sulla destra di Iovine per, Gliozzi, che tira al volo, Livieri mette in angolo con difficoltà. Como vicino al pareggio al 29’, angolo battuto da Arrigoni, Livieri smanaccia e prolunga sul secondo palo, dove Varnier a porta vuota manda fuori di testa. Ancora Como al 32’, cross da sinistra di Ioannou, La Gumina colpisce di testa di poco fuori. Miracolo di Gori al 36’, Puscas entra in area Bertoncini respinge con il corpo, il pallone finisce a Birindelli che tira di prima intenzione sembra gol, ma Gori in tuffo ci arriva e mette in angolo. La Gumina lanciato in contropiede al 39’, da solo davanti a Livieri, si mangia letteralmente il gol tirando addosso al portiere. A finire di tempo Pisa sfiora il raddoppio con un’azione di Puscas a destra, il suo cross teso viene colpito di testa dall’accorrente Birindelli, che sfiora il palo.

All’ 8’ della ripresa altra occasione per il Como, Gliozzi fa da torre a La Gumina che tira al volo ma alto. Como in pressing al 15’ e vicino al gol quando La Gumina, da destra mette in mezzo, Bellemo di piatto per Cicciretti che sforna il suo tiro a giro, la palla rimbalza su un pisano e Livieri e costretto a mettere sopra la traversa. Al 17’ il pareggio: angolo di Arrigoni, testa di La Gumina , che prolunga sul secondo palo, dove Gliozzi comodamente da un metro mette in rete. La gioia dura poco perché al 20’ Ioannou entra a valanga su Birindelli in area e lo stende. Il Var ci mette 3 minuti a capire se è rigore o no, alla fine Pezzuto dichiara il penalty, batte Torregrossa di potenza e angolato, Pisa in vantaggio. Il Como cerca il pareggio, ma al 33’ si sbilancia troppo, Lucca viene lanciato in contropiede sulla destra, mette in mezzo basso per Puscas che in corsa non sbaglia. Gabrielloni servito da Ciciretti al 32’ sbaglia il 3-2 a un metro da Livieri. Lucca sfiora il poker al 37’ tirando alto un rigore in movimento.

PISA-COMO 3-1 (0-1)
Marcatori: Puscas al 7' pt; Gliozzi al 18', Torregrossa su rig. al 23', Puscas al 33' st.
PISA (4-3-1-2): Livieri 6,5; Birindelli 7, Leverbe 6, Caracciolo 6,5, Beruatto 6,5; Marin 6 (dal 38' st Cohen sv), Nagy 5,5, Mastinu 6,5 (dal 30' st De Vitis sv ); Benali 5 (dal 24' st Sibilli 6,5); Torregrossa 7 (dal 24' st Lucca 6,5), Puscas 7,5 (dal 38' st Tourè sv). A disposizione: Dekic, Berra, Hermannsson, Siega, Masucci, Di Quinzio, Marsura. All. D'Angelo 7.
COMO (3-4-1-2): Gori 6,5; Varnier 5 (dal 28' st Vignali 6), Bertoncini 5, Cagnano 6,5 ; Iovine 6 (dal 34' st Blanco sv) , Arrigoni 6,5 (dal 34' st Kabashi sv), Bellemo 7, Ioannou 5,5 ; Nardi 6 (dall'11' st Ciciretti 6,5); Gliozzi 6,5, La Gumina 5 (dal 28' st Gabrielloni 6). A disposizione: Facchin, Zanotti, Peli, Bovolon. All. Gattuso 6.
Arbitro: Pezzuto di Lecce 6,5.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?