La Savallese
La Savallese

Brescia, 25 dicembre 2017 - Per la A2 femminile di pallavolo Santo Stefano sarà un giorno da vivere sul campo. E' infatti in programma la penultima giornata di andata, un turno che promette fin d'ora emozioni e pone al centro dell'attenzione il vero e proprio sprint per conquistare gli otto biglietti che ammetteranno alle fasi finali della Coppa Italia.

Tra le contendenti alla ricerca di questo primo, significativo traguardo stagionale c'è anche la Savallese Millenium, che ha ormai cancellato la partenza con il freno a mano tirato ed ha inanellato una lunga serie di risultati positivi che l'ha condotto al settimo posto. Una posizione che al momento garantirebbe l'accesso alla competizione tricolore, ma che deve essere difesa nelle ultime due partite che saranno "aperte" proprio nel giorno dopo il Natale dal derby lombardo con il Club Italia. Al momento, numeri alla mano, tra le inseguitrici solo il Collegno, attualmente nono, potrebbe mettere in pericolo la qualificazione della squadra bresciana alle finali di Coppa Italia, ma il bottino di quattro punti di vantaggio di cui gode la compagine allenata da Enrico Mazzola è un margine che potrebbe consentire alle giocatrici bianconere di festeggiare la certezza di un posto tra le prime otto già a Santo Stefano.

In effetti se il Collegno uscirà sconfitto dal derby piemontese con il Chieri, la Savallese avrà la garanzia di giocare la Coppa Italia qualunque sia il risultato con il Club Italia, ma coach Mazzola non vuole nemmeno sentir parlare di questi calcoli ed ha ribadito a più riprese alle sue ragazze che è necessario dare il massimo contro un avversario dalle indubbie potenzialità come le azzurrine guidate da Massimo Bellano. L'appuntamento è fissato per le 17 al "PalaGeorge" di Montichiari, dove capitan Prandi e compagne avranno un obiettivo al di sopra di ogni altro, quello di confermare il punto della situazione sottolineato da Enrico Mazzola: "Stiamo crescendo e stiamo migliorando sia come squadra che dal punto di vista individuale. Un percorso che vale sia dal punto di vista tecnico che tattico, ma che possiamo e dobbiamo far proseguire al meglio". Un "disegno" da realizzare conquistando una vittoria convincente con il Club Italia.