Michele Businaro e Tiziano Internò
Michele Businaro e Tiziano Internò

Brescia, 18 gennaio 2018 - Investire nell’innovazione per posizionarsi sul mercato, senza tralasciare di dare uno sguardo alle criptovalute, utilizzate anche per creare listini prezzi e per consentire acquisti on line. Questa è la filosofia di Tiziano Internò, 27 anni, e Michele Businaro, 38, che lo scorso anno hanno inaugurato «MrWolf», una startup che li ha visti immettere sul mercato il «Banger», un sistema antiforatura per pneumatici di mountain bike completamente made in Lombardia. L’azienda, che ha sede a Brescia in via Trieste, vede assemblare l’avveniristico sistema a Carpenedolo, nella cooperativa di inserimento lavorativo Carpe Diem, dove a breve troveranno posto tutto il reparto logistico e il magazzino.

«La nostra è una azienda giovane - spiegano i titolari - che desidera stare al passo coi tempi. Il primo prodotto immesso sul mercato è il “Banger”. Abbiamo una produzione media di mille pezzi al mese con punte di quattromila. Abbiamo trovato vincente l’idea di avvalerci di una cooperativa sia perché questo serve a ridare la vita a persone che pensavano di essere al capolinea, sia perché ci aiuta a mantenere una struttura estremamente flessibile che riesce ad espandersi molto velocemente nei momenti di bisogno, ma che al tempo stesso può diminuire d’intensità per dedicarsi a altro».

L’azienda conta su una rete di vendita tradizionale, su negozi esclusivi e sull’on line. «Abbiamo fondato il canale online shop.mrwolf.bike, che consente di ordinare i prodotti a marchio MrWolf con spedizione in massimo 48 ore in tutte le località del mondo - spiega Tiziano Internò - Sul nostro shop è possibile pagare in bitcoin in maniera rapida e sicura. Le transazioni sono rapidissime. Riteniamo che accettare questo tipo di pagamento sia solo il primissimo passo verso un business che rimanga al passo con i tempi». Grazie all’e-commmerce Businaro e Internò vendono in media una decina di banger al giorno. Rimarca Michele Businaro: «Il nostro main focus è stato quello di creare un’azienda “liquida” con costi fissi prossimi allo zero, ma che sia anche molto dinamica». Il fatturato ora è rappresentato dall’on line per il 52%, dai negozi per il 37% e dai distributori per l’11%. Il prodotto principale e il «Banger», scelto dall’83% dei clienti. Seguono le «Recchie», ovvero dei paramani interamente made in Brescia. Il 64,2% dei prodotti va all’estero. Il 93% del pubblico è maschile e l’età media dei clienti è di 41 anni.