Montichiari (Brescia), 20 febbraio 2020 - La Procura di Brescia ha disposto il sequestro dell'impianto di una società operante nel settore dello smaltimento dei rifiuti - in particolar modo rottami - con sede a Montichiari. L'azienda è coinvolta in un'inchiesta per traffico illecito di rifiuti in cui risultano indagate 13 persone.

L'attività di indagine, condotta dalla Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Brescia ha fatto emergere presunte anomalie nella modalità di esecuzione delle lavorazioni e delle operazioni preliminari sul trattamento dei rifiuti. Gli inquirenti, dopo aver installato telecamere nascoste nell'azienda bresciana, hanno scoperto l'inottemperanza di controllo in fase di accettazione del rifiuto, la mancanza di attività di trattamento del rottame e la miscelazione dello stesso con rifiuti diversi, costituiti principalmente da terreno contaminato da PCB o da sostanze polverose.