Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Brescia, il rapinatore della sala slot è un giovane "insospettabile"

Il 29enne viveva con i genitori e non aveva mai conseguito la patente di guida

di B.RAS.
Ultimo aggiornamento il 21 febbraio 2018 alle 20:13
Una volante della Polizia in una foto d'archivio

Brescia - 21 febbraio 2018 - E' un 29enne incensurato l'autore della rocambolesca rapina messa a segno ieri pomeriggio alla sala slot Admiral di via Vallecamonica a Brescia, con un dipendente preso in ostaggio, spari della Polizia e una fuga all'impazzata in auto per dieci chilometri. Un fuga conclusa con l'auto del malvivente (arrestato) finita contro un panettone stradale e poi uscita di strada. Il giovane, nessun lavoro stabile e nemmeno la patente di guida, che non aveva mai conseguito, prima di finire in carcere viveva con mamma e papà a Flero. Alle 17 di martedì ha assaltato con una pistola a gas con puntatore laser la sala slot, ha puntato l'arma contro un dipendente e si è fatto aprire la cassaforte temporizzata in cui c'erano circa 12mila euro.

Per guadagnarsi la fuga - la Volante della questura era già sul posto, richiamata dal sistema di allarme a cui è collegata la sala - il bandito ha preso con sé il commesso della sala slot e l'ha obbligato a salire sulla sua auto (la Pegeout di un'amica). La macchina è poi sgommata in direzione della tangenziale, che ha percorso in lungo e in largo a velocità folle, zigzagando nel traffico con alle calcagna otto mezzi delle forze dell'ordine, Polizia, Rpc di Milano, Polstrada di Iseo e Carabinieri in sirena. All'altezza di via Orzinuovi un semaforo rosso e una coda di veicoli ha costretto il rapinatore a un rallentamento. Un poliziotto è sceso e l'ha distratto, consentendo così all'ostaggio di aprire la portiera e mettersi in salvo. L'auto è ripartita sgommando e in quel frangente la Polizia ha sparato alle gomme della Pegeout. La corsa del rapinatore scatenato è terminata solo in via Colombo contro un panettone stradale. E' stato fermato dopo essere uscito di strada e ora è piantonato in ospedale, La Mobile sospetta che tra lunedì e martedì abbia già rapinato anche il supermercato MD e la filiale della Bcc di Flero.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.