Lala Kamara
Lala Kamara

Calcinato (Brescia), 14 marzo 2019 - Arriveranno a centinaia da tutta Italia ed Europa per l'ultimo saluto a Lala Kamara, la giovane italo-senegalese uccisa sabato a Manchester. Il funerale si terrà sabato in un capannone preso in affitto al civico 32 di via Molini a Lonato ( Brescia). Così la comunità intera saluterà la 26enne con una cerimonia religiosa lunga tutta la giornata (dalle 10 alle 17) a cui intendono partecipare anche i sindaci di Lonato, Roberto Tardani, e Calcinato, Marika Legati, per portare il cordoglio dei due paesi coinvolti in questo terribile lutto. Il feretro della giovane arriverà in Italia venerdì con un volo da Londra.

Cresciuta nel Bresciano, la 26enne tre anni fa si era trasferita. Aveva iniziato a lavorare come baby-sitter e cameriera al Mac Donald mentre in contemporanea studiava da infermiera. Un sogno coronato, tanto che proprio lunedì avrebbe dovuto iniziare il suo nuovo lavoro da «nurse», assunta in una clinica di Manchester. Ma è stata uccisa prima. Da qualcuno che frequentava la casa che divideva con altre ragazze. 

Intanto, un connazionale di 21 anni è in carcere per omicidio. Il giovane è comparso ieri davanti al giudice, che ha convalidato il fermo, mentre è stato rilasciato il 25enne, pure lui originario del Senegal, che era stato arrestato nell’immediatezza dei fatti a casa della ragazza. Come sia morta Lala è ancora da accertare. La pista seguita dalla Polizia di Greater Manchester è quella di una rapina degenerata, sfociata in omicidio.