Prostituzione
Prostituzione

Brescia, 6 dicembre 2018 - Gestiva una "casa del piacere" in via Corfù a Brescia, dove faceva prostituire con regolarità donne di differenti etnie. Per questo motivo una 47enne di origini brasiliane, con cittadinanza italiana, è stata arrestata dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile. L'appartamento, dal valore di 80mila euro, fittiziamente intestato al figlio 25enne della maitresse, è stato sequestrato: veniva utilizzato esclusivamente per l'incontro tra prostitute e uomini. Le prestazioni sessuali venivano pubblicizzate online.

I militari hanno fatto irruzione nell'immobile, trovando tre "lucciole", una delle quali si ha tentato di nascondersi sul balcone per sfuggire al controllo, e un cliente. In casa, oltre a ''strumenti del mestiere'', sono state trovate delle buste con all'interno denaro.