Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
7 mag 2022

Potrà riabbracciare il figlio Da anni trattenuto in Perù

Brescia, la battaglia legale della mamma. Il padre si portò il piccolo in Sudamerica

7 mag 2022
milla prandelli
Cronaca

di Milla Prandelli

Mamma Alice ha vinto e in queste ore partirà per il Perù dove potrà finalmente riabbracciare il piccolo Daniele, che alcuni anni fa è stato portato nell’America meridionale, dove è nato suo padre e da cui non è mai tornato nonostante le richieste della madre e dei suoi legali. Mercoledì sera, a casa della donna, ostetrica in un ospedale bresciano, è arrivata la bella notizia. Daniele il 13 maggio sarà restituito alla madre, come disposto dalla Corte di Cassazione di Lima. Con ogni probabilità Alice e Daniele non potranno fare subito rientro in patria, perché il ragazzino ha il passaporto italiano ma non quello peruviano e, per uscire dallo Stato, gli serve quest’ultimo, come spiegato dai legali della donna, assistita per la parte civile da Diego Piali e Silvio Paroli e per la parte penale da Maria Luisa Mancini.

"Si tratta di particolari delicati, che affrontiamo per la prima volta e che abbiamo condiviso con la signora Alice — spiega l’avvocato Diego Piali —. Il 13 Daniele sarà affidato alla mamma. Ma il momento in cui potrà tornare a Brescia non è ancora stato chiarito. Dall’Italia la documentazione è stata prodotta in tempi da record. Abbiamo trovato un grande appoggio dell’ambasciata, che, dietro richiesta della mamma, ha addirittura provveduto, tramite i suoi incaricati, a far visita al bambino, per sincerarsi delle sue condizioni. In Perù servirebbero tempi più lunghi. Siamo comunque in contatto continuo sia con la signora Alice sia con l’ambasciata italiana che, per tutelare la madre, dovrebbe fornire assistenza anche al momento dell’incontro di venerdì prossimo. Anche dall’Italia è stato fatto molto, come per esempio dalla Regione, con il sottosegretario Alan Christian Rizzi, che ha la delega ai rapporti con le delegazioni internazionali". A Brescia, per ben due volte, Daniele è stato affidato alla mamma, mentre nei confronti del padre resta aperto il procedimento penale per trattenimento di minore. Alice, fino a ora, si è occupata del primo figlio dell’ex marito che, quando nel 2014 lui è tornato in Perù, non lo ha seguito. Nel frattempo l’uomo ha avuto un’altra figlia e ha trovato una compagna. Alice non vede Daniele da quando è scoppiata la pandemia. Prima si era recata molte volte in Perù per vederlo, spesso ostacolata da amici, parenti e vicini di casa dell’ex. Tra poche ore, finalmente, potrà riabbracciare il piccolo per cui ha tanto lottato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?