Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Nadia Toffa (Fotolive)

Brescia, 10 marzo 2018 - «E' un grande orgoglio, non si è mai profeti in patria». E invece Nadia Toffa è stata l'eccezione che conferma la regola, premiata da Brescia, la sua città natale, come personaggio dell'anno nel concorso indetto dal Museo nazionale della fotografia. «E' stata in testa sin dall'apertura delle votazioni, ad ottobre», ha precisato Luisa Bondoni, del Cinefotoclub, rispondendo alle insinuazioni di qualcuno che ha collegato il premio alla recente malattia della giornalista delle Iene. «Succedono tante cose nella vita – ha commentato Toffa - ognuno viene messo a dura prova, non è che si premiano le persone per questo». La motivazione del riconoscimento è invece «la carica di simpatia, l'energia dimostrata», che, dal Cinefotoclub si augurano possa essere di esempio ai bresciani. In sala, con lei, anche i genitori. «Brescia è casa mia, mi piace tornare – ha detto Toffa nel corso della premiazione – non c'è traffico, si parcheggia bene, si mangia bene».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.