Nadia Pulvirenti (Fotolive)
Nadia Pulvirenti (Fotolive)

Iseo (Brescia), 24 gennaio 2017 -  Si chiama Nadia Pulvirenti la ragazza di 25 anni uccisa a coltellate oggi da un 54enne all'interno della comunità protetta 'Clarabella' a Clusane, frazione di Iseo in provincia di Brescia.  Secondo la ricostruzione degli investigatori la giovane donna, operatrice tecnica della struttura, stava andando a trovarlo. Erano circa le 11 e il marocchino l'ha colpita più volte con un coltello, uccidendola.  La ragazza da due anni lavorava come Terapista delle Riabilitazione Psichiatrica all'interno della struttura del Bresciano, dove si è consumata la tragedia. 

Nadia, che aveva studiato a Verona fino al 2014 e lavorava nella comunità Clarabella da un paio d'anni, è stata straziata da una decina di colpi. Gli altri pazienti e il personale hanno sentito le urla disperate della ragazza e hanno visto El Moukhtari uscire dalla stanza, con il coltello insanguinato e muoversi verso l'uscita dalla comunità. L'aggressore è stato arrestato nell'attesa di chiarire qual è stato l'elemento che ha scatenato la furia omicida che ha stroncato la vita di una ragazza di 25 anni.