Un ospedale (foto repertorio)
Un ospedale (foto repertorio)

Gavardo (Brescia), 13 settembre 2018 - Sarà l'autopsia disposta dalla Procura a chiarire se la morte di un bresciano del 1950, avvenuto nelle scorse ore, ricoverato per polmonite prima alla poliambulanza di Brescia e poi all'ospedale di Gavardo è da attribuire alla legionella.

Sale dunque a tre il numero delle morti sospette: prima un uomo di Carpenedolo deceduto per polmonite, e già sepolto, su cui si stanno eseguendo accertamenti, poi quello di una donna di Calvisano del 1949 e che dall'autopsia è risultata positiva alla legionella.