Melissa Satta e John Elkann
Melissa Satta e John Elkann

Brescia - Tutto pronto, a Brescia, per la partenza della Mille Miglia 2021. La 'Corsa più bella del mondo' inizierà domani, 16 giugno e si concluderà sabato 19.  Le auto storiche attraverseranno alcune tra le città più belle di Italia, sarà non solo la vetrina dell'eccellenza motoristica nazionale ma anche del Bel Paese.  

Mille Miglia 2021, il percorso tappa per tappa

375 auto in gara

Sono 375 le auto ammesse in gara, oltre ad alcuni esemplari di particolare pregio iscritti nella “lista speciale”: ma tra Ferrari d'epoca, Mercedes, auto elettriche e altro ancora saranno circa 500 le vetture inserite nella “starting list” e che quindi in un modo o nell'altro prenderanno parte alla corsa. Il percorso si sviluppa in quattro giorni (e quattro tappe) per un totale di circa 1.800 chilometri. Per la cronaca, è Alfa Romeo il brand più rappresentato con 50 vetture partecipanti: seguono Fiat (40) e Lancia (31). Dopo l'Italia, con 292 driver, il maggior numero di partecipanti proviene da Paesi Bassi (146) e Germania (80).

Sfilata di vip

Numerosi i vip in gara, dal mondo dello sport, del cinema e della tv.  Ad aprire la competizione, subito dopo lo spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori sarà l'Alfa Romeo Sport Spider del 1954 contraddistinta dal numero 1.000: driver d'eccezione sarà Roberto Giolito, Head of Heritage di Stellantis, affiancato dalla conduttrice televisiva Camila Raznovich. Altro pezzo da novanta l'Alfa Romeo 1900 C Super Sprint del 1956, guidata da John Elkann, presidente di Stellantis e Ferrari, che torna alla 1000 Miglia accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo. E ancora, il ritorno di Sylvia Oberti, pilotessa americana che al volante di una Fiat Siata numero 175 gareggerà da sola, senza co-driver, per sostenere un progetto a favore dell'ospedale pediatrico di Brescia e raccogliere fondi per la cura del cancro in età infantile. Insieme a lei solo una mascotte d'eccezione, l'orsetto (di pezza) Angelino.

Mobilità senza barriere

Ma i vip non sono ancora finiti. L'elenco dei volti noti prosegue con Francesca Stanguellini, nipote di Vittorio – fondatore della Stanguellini, considerata una delle case automobilistiche più iconiche a livello internazionale – e che sarà in corsa nonostante l'amputazione della gamba destra, insieme a Savina Confaloni. Faranno parte del progetto “Mobilità senza barriere”, a bordo di una Alfa Romeo 1900 IT del 1954: per le due tappe centrali l'equipaggio sarà composto da Fabrizio Zugliano, ex pilota di rally che convive con una rara malattia degenerativa, e Daniela Dal Col; infine, per l'ultima tappa, ci saranno Giuseppe Volpes – giovane manager affetto da disabilità – e Dario Mancini.

La Pink Car

Una 1000 Miglia così rosa non si è mai vista. E non solo per le donne presenti in gara, ma anche per la partecipazione di una “Pink Car”, nell'ambito del progetto 1000 Miglia Charity, che sosterrà una raccolta fondi organizzata a favore del Women's Cancer Centre. Alla guida si alternerà uno stuolo di vip al femminile tra cui Caterina Balivo, Alessandra Mastronardi, Cristina Parodi, Francesca Piccinini e Melissa Satta. Insieme a loro anche la dottoressa Viviana Galimberti, direttrice della divisione di Senologia dell'Istituto europeo di Oncologia.