Brescia - E' partita da Brescia mercoledì 16 giugno la 'Corsa più bella del mondo' come Enzo Ferrari definì la 1000 Miglia. Un'edizione della ripresa, come è stato sottolineato durante la presentazione da Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia a Brescia, che attraversando alcune tra le città più belle di Italia, sarà non solo la vetrina dell'eccellenza motoristica nazionale ma anche del Bel Paese.  "Il titolo di quest'anno è   ha dichiarato Franco Gussalli Beretta, presidente CdA 1000 Miglia - perchè la gara è sempre stata il simbolo dell'innovazione, vetrina del mondo automotive, ma non solo, ed è un'edizionespeciale perchè guarda in avanti con ottimismo. Siamo in zona bianca e in una situazione di migliore tranquillità, ma garantiremo a tutti le misure anti Covid-19. Tra le novità, oltre alle 375 vetture classiche, avremo sempre più numerose le Ferrari per il 'Ferrari Tribute'. La '1000 Miglia' è, e sarà sempre, la gara più bella del mondo". Ma vediamo le informazioni più nel dettaglio.

Quando?

La Mille Miglia inizia il 16 giugno e terminerà sabato 19. 

Il percorso

Per la prima volta nella storia della 1000 Miglia rievocativa e riprendendo il senso antiorario di alcune edizioni della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957, il senso di marcia della gara sarà invertito.

Mille Miglia 2021: il percorso tappa per tappa

MERCOLEDI' 16 GIUGNO - Gli equipaggi da Brescia si dirigeranno verso la costa tirrenica, affronteranno già nella prima giornata il Passo della Cisa e concluderanno la prima tappa nella serata a Viareggio.

GIOVEDI' 17 GIUGNO - La partenza della seconda giornata di gara, che avverrà dalla Cittadella del Carnevale, vedrà le auto proseguire verso Pisa fino a Castiglione della Pescaia, sede del pranzo, e continuare nel cuore della Maremma di Grosseto fino alla cena in gara a Viterbo; da qui la ripartenza alla volta della Capitale per concludere la seconda giornata con la passerella in Via Veneto. 

VENERDI' 18 GIUGNO - Il terzo giorno vedrà la risalita delle auto verso nord: partendo da Roma dopo l’attraversamento di Orvieto e Cortona, la sosta pranzo ad Arezzo e il transito nel Chianti, le auto supereranno il Passo della Futa e della Raticosa per giungere a Bologna e concludere la terza tappa.

SABATO 19 GIUGNO - Quarta e ultima giornata di gara, gli equipaggi giungeranno al traguardo di Brescia dopo essere passati nell'Emilia di Reggio e Modena, nel Veneto a Verona e sul lago di Garda con il tradizionale passaggio a Sirmione e per la prima volta a Salò.

Le auto in gara

All'edizione 2021 in gara 375 vetture titolate e ammesse dal Registro 1000 Miglia, accompagnate dai partecipanti alla 1000 Miglia Green, alla 1000 Miglia Experience e al Ferrari Tribute per oltre 500 vetture storiche e da collezione sul percorso. Nella gara di regolarità Alfa Romeo è il brand più rappresentato con 50 auto partecipanti, seguono Fiat con 40 e Lancia con 31. Dopo l'Italia, con 292 driver presenti, il maggior numero di partecipanti proviene da Paesi Bassi (146) e Germania (80).d aprire la competizione, subito dopo lo spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori, sarà l'Alfa Romeo Sport Spider del 1954 'guest car' contraddistinta dal numero 1000: driver d'eccezione sarà Roberto Giolito, head of heritage Stellantis, affiancato dalla conduttrice televisiva Camila Raznovich.  L'auto numero 300, L'Alfa Romeo 1900 C Super Sprint del1956 sarà invece condotta da John Elkann, presidente di Stellantis e di Ferrari, che torna alla 1000 Miglia accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo.

1000 Miglia Green

La competizione di regolarità sarà accompagnata anche quest'anno dalla 1000 Miglia Green, dedicata al mondo dei veicoli 'eco'. Saranno in gara moderni 'gioiello' con propulsione 100% elettrica elettrici come Mercedes EQA, Jaguar I-Pace ePorsche Taycan, la prima auto elettrica della casa tedesca. La sfida, anche quest'anno, sarà unica per i partecipanti: percorrere il percorso della gara a bordo di una vettura elettrica, mantenendo tempi coerenti con la diversa alimentazione, rispettando i punti di controllo orario previsti per concludere la tappa entro i tempi indicati e godere della passerella di arrivo e del palcoscenico della 1000 Miglia. I concorrenti della 1000 Miglia Green saranno accompagnati in pedana la partenza e l'arrivo dall'iconico Hyper Suv Vision 2030 totalmente elettrico disegnato da Fabrizio Giugiaro. L'edizione 2021 della 1000 Miglia Green 2021 - è stato sottolineato nella conferenza - rappresenterà un banco di prova determinante, una importante occasione per sondare la reale fattibilità di una vera e propria competizione 1000 Miglia Green già nel 2022.

Tre programmi di solidarietà

1000 Miglia conferma anchequest'anno il suo impegno a favore di iniziative di sensibilizzazione sociale. Lo fa con il progetto 1000 Miglia Charity - che nel 2020 si era concretizzato in attività e contributi a sostegno del contrasto al Coronavirus - il 2021 si tinge di rosa. In collaborazione con la Fondazione IEO Istituto Europeo di Oncologia e con il Supercar Owners Circle, nel gruppo delle auto partecipanti alla 1000 Miglia Experience 2021 ci sarà un'auto speciale: una Pink Car a bordo della quale, a sostegno della raccolta fondi organizzata a favore del Women's Cancer Centre si alterneranno Caterina Balivo, Alessandra Mastronardi, Cristina Parodi, Francesca Piccinini e Melissa Satta.Il team di ricerca è coordinato dalla dottoressa Viviana Galimberti, Direttore della Divisione di Senologia Chirurgica dello IEO-Istituto Europeo di Oncologia che seguirà di persona anche la promozione della raccolta fondi alla 1000 Miglia.  Per sostenere in autonomia un progetto a favore dell'ospedale pediatrico di Brescia e raccogliere fondi per la cura del cancro in età infantile, torna alla 1000 Miglia Sylvia Oberti. Sarà al volante della Fiat Stata numero 175 e gareggerà sola, senza co-driver, per raccogliere fondi a favore di questa importante sostegno alla cura dei più piccoli.

Mille Miglia 2021: tutti i vip in gara

Protagonista alla 1000 Miglia 2021 anche la 'Mobilità senza barriere: disabilità e motorsport', un progetto organizzato dalla Scuderia del Portello e sostenuto da 1000 Miglia e Waze come avvenne già in occasione dell'edizione 2020. Con il numero 500 partirà la Guest Car Alfa Romeo 1900 Ti del 1954, celebre auto guidata dal famoso pilota di F1 Clay Regazzoni rimasto paraplegico a seguito di un incidente in gara nel 1980. Per questa edizione della Freccia Rossa, in seguito ad un restauro completo, l'auto sarà nuovamente simbolo e testimonial di una mobilità senza barriere, promuovendo l'inclusione della disabilità nel mondo del motorsport. L'auto sarà guidata da tre diversi equipaggi, ciascuno con un pilota con disabilità, che si intercambieranno durante le quattro tappe della competizione. Alla partenza ci sarà Francesca Stanguellini, nipote di Vittorio Stanguellini - fondatore della omonima Casa automobilistica - che ha subito l'amputazione della gamba sinistra, in coppia con Savina Confaloni. Per le due tappe centrali, l'equipaggio sarà composto da Fabrizio Zugliano, un ex pilota di rally con auto adattate per conducenti disabili che convive dall'età adolescenziale con una rara malattia degenerativa che lo costringe sulla carrozzina, e Daniela Dal Col. L'ultima tappa vedrà protagonista l'equipaggio formato da Giuseppe Volpes, un giovane manager affetto da disabilità fin da bambino a causa di una malattia e che desidera trasmettere un messaggio di assoluta positività dimostrando come tante barriere possano essere superate per raggiungere importanti traguardi, e Dario Mancini.