Giallo di Marcheno, la fonderia Bozzoli (Fotolive)
Giallo di Marcheno, la fonderia Bozzoli (Fotolive)

Brescia, 5 ottobre 2018 -  Dopo tre anni di giallo si avvicina la svolta processuale con la chiusura delle indagini ormai imminente sul caso di Mario Bozzoli, l'imprenditore di Marcheno, (Brescia) svanito nel nulla l'8 ottobre 2015. Con l'avocazione del fascicolo da parte del procuratore generale, avvenuta il 19 marzo scorso a seguito della scadenza dei termini dell'inchiesta, gli inquirenti hanno di fatto riavvolto il nastro delle indagini di un caso definito "sostanzialmente unico per i plurimi profili di complessita' e di particolare gravita' che lo connotano". Gli ultimi sviluppi parlano di un "movente certo" per far sparire Bozzoli. Ipotesi che adesso dovranno essere valutati insieme a tutte le prove raccolte, capendo se chiedere il rinvio a giudizio dei 4 indagati, tra cui i nipoti dell'imprenditore, per omicidio e occultamento di cadavere.