Brescia, 14 giugno 2018 - I danni dovuti al maltempo, in questi giorni, sono al momento difficilmente quantificabili. Con il vento e la pioggia, nelle scorse ore, è arrivata anche la solidarietà tra residenti, andata ad aggiungersi agli sforzi dei vigili del fuoco, della protezione civile, delle forze dell’ordine e dei soccorritori, sommersi dalle richieste di aiuto. Tra le aree più colpite nella notte tra martedì e mercoledì vi è la Valtrompia. Proprio qui la gente ha indossato stivaloni e si è armata di motoseghe, vanghe e scope ed ha cominciato a darsi una mano.

E’ accaduto anche a San Vigilio di Concesio, dove la signora Francesca di 73 anni residente nella zona di Via Mando è rimasta bloccata nella propria casa a causa di uno smottamento. «Per fortuna non mi è accaduto nulla – ha spiegato la pensionata – però fango, trochi di albero e pietrisco mi hanno invaso cortile e giardino e, soprattutto, hanno bloccato il cancello di ingresso alla mia proprietà. Allora mi sono rivolti a degli amici, che sono accorsi in mio aiuto». Nel giro di pochi minuti dalla signora Francesca sono arrivati Giorgio e Antonella Gatelli, coniugi anche loro residenti nel paese dell’hinterland cittadino. « Abbiamo fatto tutto da soli, informando prima il Comune – ha rimarcato Giorgio Gatelli – ho tagliato almeno una decina tra alberi caduti e rami spezzati. Nel frattempo mia moglie con la pala e la ramazza ha pulito l’area di fronte al cancello e parte della strada».

Fatti analoghi si sono verificati anche a Villa Carcina e nei paesi della zona, dove l’acqua è entrata nelle case, nelle autorimesse e nei piani seminterrati. Gli alberi spezzati sono numerosissimi. Disagi hanno continuato a verificarsi anche in Valle Sabbia e sul lago d’iseo, così come in Valcamonica. Grazie ai lavori di sicurezza a Sonico non si sono verificati particolari disagi. « Nella notte - ha detto il sindaco Gianbattista Pasquini- diverse piante sono cadute, tra cui una sulla sede stradale. Alle transenne abbiamo pensato io e il vicesindaco». Intanto in valle Sabbia la Valle delle Cartiere rimanechiusa per decisione del sindaco Delia Castellini fino a data da destinarsi.