Lonato (Brescia), 6 luglio 2018 - Tragico incidente sul lavoro a Lonato del Garda in un cantiere edile di via Mantova, dove un lavoratore è deceduto in seguito alle gravi lesioni riportate. I fatti sono accaduti attorno alle 11 di ieri mattina, mentre stava eseguendo alcune opere, avvalendosi di un cestello elevatore. L’uomo, un 59enne della zona, è rimasto schiacciato, subendo lesioni varie. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Desenzano del Garda e dei tecnici dell’Ats, l’operaio si trovava nel cestello quando una lastra di marmo del peso di 40 quintali si è staccata travolgendo il mezzo, che si è ribaltato ferendo il 59enne, rimasto sotto la struttura in metallo.

L’uomo ha perso subito conoscenza e non si è mai ripreso durante le prime operazioni di soccorso. Le persone presenti nel cantiere hanno chiesto aiuto al 112. La centrale operativa Soreu di Bergamo ha inviato sul posto l’eliambulanza, due mezzi terrestri e i vigili del fuoco. Sono stati questi ultimi a liberare il ferito dal cestello elevatore, che lo copriva quasi completamente. La gravità delle ferite è subito apparsa ai soccorritori. Dopo aver messo in sicurezza il 59enne, lo hanno condotto in eliambulanza agli spedali Civili di Brescia, dove è deceduto poco dopo.

Le condizioni erano state definite critiche fin da subito. Spetterà ora ai carabinieri e ai tecnici dell’Ats stabilire come mai la lastra di marmo abbia perso stabilità finendo addosso alla strumentazione e come mai questa abbia ceduto. Sarà anche da appurare se le vigenti leggi sul lavoro sono state rispettate. Quello accaduto ieri a Lonato del Garda non è che l’ennesimo infortunio sul lavoro accaduto nel 2018 nel bresciano, dove il settore dell’edilizia è uno dei più colpiti, con quello dell’agricoltura.