Ingresso Legoland Water Park
Ingresso Legoland Water Park

Brescia, 17 ottobre 2019 - Dopo la posa del primo mattoncino e l'assiduo lavoro nel cantiere di Legoland Water Park a Gardaland, in vista dell’apertura di giugno 2020, è stato finalmente svelato dove sarà collocato e come apparirà il portale di ingresso del Parco Acquatico. Situato nell’area attualmente occupata dal teatro PalaMagic, di fronte alle mitiche montagne russe Raptor, il portale accoglierà i visitatori facendoli subito immergere nella particolare atmosfera Lego. Il maestoso ingresso sarà largo ben 13 metri e con un’altezza di ben 6,5 metri. Costruito con 400 mattoni Lego “giganti”, con la sua particolare forma ad arco ed i suoi colori blu e bianco, ricorderà una grande onda.

La zona di ingresso, così come le diverse aree ed attrazioni del Water Park, saranno poi arricchite dai Lego Models, costruzioni esclusive realizzate con veri e propri mattoncini che rappresentano soggetti e temi diversi. “La costruzione dei Lego Models che renderanno unico il parco acquatico Legoland di Gardaland è già a buon punto, ne sono stati realizzati 240 utilizzando ben 3 milioni di mattoncini” ha affermato Luca Marigo, Sales and Marketing Director di Gardaland. “Uno di questi sarà un grande e simpatico polpo viola formato da addirittura 258.126 mattoncini collocato proprio all’ingresso del Parco Acquatico, pronto a stupire tutti gli ospiti in arrivo”.

Per la curiosità degli appassionati, Karen Hornby, Model Delivery Manager di Merlin Entertainments, ha raccontato di più: “Saranno in tutto ben 488 i Lego Models appositamente pensati per Gardaland e costruiti in diverse parti del mondo tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Repubblica Ceca e Malesia”. E ha proseguito:  “Così come tutti i modelli realizzati per i Legoland Resort del mondo, sono molto colorati, allegri e divertenti”. “Essi vengono studiati in modo da essere dinamici e in grado di stimolare la creatività dei bambini e vengono costruiti con l’obiettivo di mostrare le infinite possibilità di costruzione consentite dagli amati mattoncini. La scelta dei Models da realizzare non è casuale ma strettamente legata alla location in cui verranno collocati: molti dei modelli pensati per Legoland Water Park Gardaland, ad esempio, si ispirano al tema dell’acqua”. “Dietro al complesso processo di ricerca, sviluppo e produzione dei Lego Models c’è uno staff internazionale composto da figure altamente specializzate che collaborano tra loro per garantire la perfetta realizzazione dei modelli” ha concluso Karen Hornby “Per incastrare i 135.000 mattoncini  che compongo il Model “Orso Polare”, ad esempio, sono stati necessari ben 6 operatori coinvolti per oltre 512 ore di lavoro”.