Tragico incidente a Verolanuova: muoiono un bambino e un adulto
Tragico incidente a Verolanuova: muoiono un bambino e un adulto

Verolanuova, 21 agosto 2014 - Inutile l'operazione al cuore per la bambina di 5 anni di Cremona coinvolta mercoledì sera nell'incidente di Verolanuova, nel quale sono morti il fratellino di 11 anni e il conducente 19enne dell'altra vettura. La bambina è morta alle 19,30, 6 ore dopo che i medici avevano riscontrato l'assenza di attività cerebrale. L'intervento era stato eseguito all'ospedale di Bergamo, dopo che la piccola aveva subito la rottura dell'aorta nello schianto ed era stata rianimata sul posto dal personale del 118 in seguito a un arresto cardiaco.

Ferito in modo non grave il padre, che era al volante dell'auto, un'Audi. Ma nei suoi occhi rimangono le immagini dello schianto che ha distrutto la sua famiglia. Lui, bancario cremonese, stava tornando a Cremona dove vive la famiglia dopo esserli andati a prendere dai nonni a Bassano Bresciano.

Nel frattempo i carabinieri hanno accertato che la Golf sulla quale viaggiava in senso opporto il 19enne romeno, era di proprietà del compagno della madre. Smentita quindi l'ipotesi, circolata in un primo momento, che l'auto potesse essere rubata. I documenti di guida del giovane non coincidevano con quelli della vettura, intestata ad un italiano di 50 anni. 

LE VITTIME - Il piccolo Matteo Facchinetti era morto sul colpo, così come Bodgan Vasilache che era alla guida dell'altra auto. Oggi una nuova croce si aggiunge alla tragedia con la morte della piccola Greta.