Carabinieri in azione (Newpress)
Carabinieri in azione (Newpress)

Gavardo (Brescia), 16 gennaio 2019 - Un operaio di 45 anni è stato sequestrato da un nordafricano 27enne la notte scorsa. I due, dei quali si sono perse le tracce, sarebbero nascosti nei boschi nella zona di Gavardo, sopra il lago di Garda in provincia di Brescia. Il sequestratore sarebbe armato di pistola.

A lanciare l'allarme è stato un collega della vittima, prelevata intorno a mezzanotte al termine dl turno di lavoro. Le ricerche dei carabinieri sono proseguite per tutto il giorno senza esito. Non si conosce ancora il movente ma gli inquirenti escludono che si tratti di un sequestro a scopo di estorsione. Un sequestro anomalo, dunque, avvenuto in pochi istanti, con la vittima costretta a salire in auto sotto la minaccia della pistola e poi la fuga nella notte tra i fitti boschi della zona. Sulla vicenda, investigatori e inquirenti (il fascicolo è in mano al sostituto procuratore Roberta Panico) mantengono un riserbo massimo.

In serata è stata trovata dai carabinieri l'auto utilizzata dal rapitatore, abbandonata a pochi chilometri dal paese nelle vicinanze di un bosco. Intanto le ricerche sono state allargate a tutta la Lombardia.