Quotidiano Nazionale logo
26 mar 2022

Contro il degrado in città il sindaco “arruola“ i droni

Messi a disposizione della Polizia locale sorvoleranno parchi e aree dismesse. La maggior parte delle attività si concentrerà in via Milano, nell’area ex Caffaro

federica pacella
Cronaca
Le aree dismesse di via Milano verranno monitorate grazie all’utilizzo di droni
Le aree dismesse di via Milano verranno monitorate grazie all’utilizzo di droni
Le aree dismesse di via Milano verranno monitorate grazie all’utilizzo di droni

di Federica Pacella

Controlli nei parchi, lotta al degrado, sicurezza stradale, droni per il rispetto dell’ordinanza sindacale Caffaro: al via il progetto Primavera in via Milano della Polizia locale. La zona, in cui è in corso il progetto di riqualificazione Oltre la strada (valore 50 milioni), è tra le più vulnerabili sul fronte della sicurezza, tanto da essere già particolarmente controllata dalla Polizia locale. Come spiegato dal comandante Roberto Novelli, nel corso del 2021 gli agenti hanno portato a termine 15 operazioni di sgombero di persone senza fissa dimora nelle aree dismesse, di cui 12 nell’ex Ideal Clima e dell’ex Ideal Standard (in corso la demolizione per farci un teatro comunale) e le restanti nell’area ex Bisider di via Eritrea. Il nucleo operativo di polizia giudiziaria ha inoltre arrestato 9 persone per spaccio di droga, solo per citare alcuni delle attività più rilevanti. Ora, il progetto Primavera in via Milano, illustrato alla presenza del sindaco Emilio Del Bono, si pone l’obiettivo di incrementare ulteriormente gli interventi, anche con il supporto della Polizia di Stato.

Per rendere più efficienti le operazioni, l’area sarà suddivisa in quattro ambiti: l’arteria di via Milano, parchi e giardini, parchi e giardini soggetti all’inquinamento da Pcb e luoghi di particolare aggregazione o criticità. Il Servizio unità territoriali della Polizia locale, di cui è responsabile il commissario capo Davide Pedretti, assicurerà un controllo dei parchi, dei giardini, dei luoghi di aggregazione e delle strade mediante pattuglie a piedi o in bicicletta, per un totale di 2030 servizi per trimestre in aggiunta al normale pattugliamento. Per quanto riguarda la sicurezza stradale, l’unità territoriale e gli ausiliari del traffico, con il supporto della squadra accertamenti tecnologici, controlleranno piste ciclabili, spazi pedonali e strade.

Saranno effettuati accertamenti su soste e velocità dei veicoli: previsti da 10 a 30 interventi per trimestre, oltre a quelli già in calendario. Le unità territoriali di Polizia Giudiziaria, la squadra cinofila e quella Commerciale effettueranno inoltre ulteriori interventi di contrasto al degrado, con operazioni in zone specifiche e controlli antiprostituzione, per un totale di 1015 interventi a trimestre. Per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e i controlli di Polizia Commerciale dei pubblici esercizi saranno dedicati dai 4 ai 6 interventi per trimestre aggiuntivi. Infine, poiché parte della zona di via Milano si trova nel Sin Caffaro, saranno effettuati da 10 a 15 controlli per trimestre dei parchi e degli orti, anche con l’impiego di droni e con l’aiuto degli assistenti civici.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?