Brescia, 10 marzo 2018 - Serie di arresti e di querele effettuati dai carabinieri della Compagnia di Brescia, che hanno sorpreso un ragazzo in possesso di un’arma bianca illegalmente detenuta, spacciatori e ladri al lavoro. A finire nei guai sono state tre persone sorprese a rubare, uno spacciatore e il giovane che i carabinieri della Stazione di Brescia Sant’Eustacchio hanno trovato con un coltello a serramanico lungo 22 persone. Il ragazzino è stato denunciato. I militari della Stazione di Roncadelle, invece, hanno arrestato un ventenne e segnalato alla Procura dei minori per furto il suo complice minorenne, un sorpresi dalla vigilanza a rubare all’interno del Centro Commerciale Elnos.

I due, entrambi nativi del Gambia, si sono impossessati capi di abbigliamento per un valore di circa 200 Euro. La merce è stata restituita al legittimo proprietario; il minore è stato segnalato alla Procura per i Minorenni mentre il ventenne è stato arrestato. Sempre per furto aggravato, i militari Nucleo Operativo e Radiomobile di Brescia, hanno messo in manette una ventenne del Ghana, sorpresa dalla vigilanza a rubare vestiti al centro commerciale Freccia Rossa. Infine, in via Musei a Brescia, è stato tratto in arresto un pusher quarantacinquenne bresciano. I militari, dopo avere notato l’uomo aggirarsi con fare sospetto, lo hanno fermato e perquisito. Hanno trovato tre dosi di cocaina nascoste in un accendino. A casa sua è stata trovata altra droga. C’era anche una bilancia di precisione. Oltre all’accendino e al bilancino, sono stati sequestrati in totale circa 16 grammi di cocaina e la somma contante di 100 Euro ritenuta provento dell’attività illecita. L’uomo resterà in carcere dieci mesi e pagherà una multa da 2mila euro.