Quotidiano Nazionale logo
27 feb 2022

Brucia il canile Sei cuccioli morti altri 14 evacuati

Sei cani sono morti e altri sedici animali sono stati salvati dai vigili del fuoco, tra cui alcuni gravemente ustionati. Questo è il bilancio dell’incendio che ieri in mattinata, a Villa d’Adda nel bergamasco, ha distrutto una struttura dove si trovavano molti cani da caccia, su cui sono attualmente in corso verifiche. I fatti sono accaduti di prima mattina in via Molinetto, nella parte bassa del paese, in zona agricola. L’intervento è scattato attorno alle 10, quando diversi residenti hanno chiamato il 112 per chiedere aiuto. Al momento non era chiaro dove esattamente si trovasse l’incendio. Quando è stato localizzato sul posto sono stati mandati cinque mezzi dei vigili del fuoco da Lecco, Bergamo e dal distaccamento volontario di Merate, che hanno fatto il possibile per aiutare gli animali imprigionati nella struttura. Erano terrorizzati e molti ululavano. I vigili del fuoco sono riusciti a salvarli quasi tutti, entrando nella parte di edificio dove erano tenuti e portandoli fuori uno alla volta. Quelli ustionati sono stati affidati alle cliniche veterinarie della zona.

Sul posto sono arrivati, oltre ai vigili del fuoco, la polizia intercomunale Monte Canto, i carabinieri di Calusco d’Adda e i volontari del WWF. Le operazioni di spegnimento e bonifica sono durate fino alla sera. Ora è da capire come mai le fiamme siano divampate nell’alloggio dei cani, così come è da capire come mai nella struttura ce ne fossero così tanti, di diverse età, ma per lo più giovani.

M.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?