Quattro anni e otto mesi. E’ la condanna chiesta dalla Procura per Luigi Fausti, 57enne di Rodengo a processo per avere dato alle fiamme nella notte del 6 giugno 2018 un appartamento disabitato in via Pinidolo a Gussago, confinante con la sua proprietà. Per l’accusa l’uomo avvistato dalle telecamere mentre scavalcava la recinzione con in mano una bottiglia e un piede di porco era di certo l’imputato, che osteggiava delle ristrutturazioni in corso nello stabile e litigava con i proprietari. Per la difesa, che ha chiesto l’assoluzione, è vero il contrario: non ci sono prove certe né un movente logico.

B.Ras.