Quotidiano Nazionale logo
16 feb 2022

Brescia, diciannovenne arrestato dai vigili con mezzo etto di hascisc

Ha cercato di scappare, e pure di disfarsi della ragione per cui gli agenti lo stavano inseguendo, ovvero mezzo etto di hascisc che aveva con sé. Ma non è servito, è stato raggiunto e arrestato ugualmente. Si parla di un pusher diciannovenne di Brescia, intercettato e arrestato lunedì sera dalla polizia Locale in via Bendetto Croce. I vigili sono convinti si tratti di un rodato dispensatore di ‘fumo’ tra i coetanei e non solo nella zona del centro storico. Incensurato, il giovane ha avuto appunto il suo battesimo con le manette l’altra sera quando le pattuglie hanno cercato di controllarlo. Il ragazzo si dirigeva a piedi verso piazzetta Bruno Boni, e alla vista della polizia in divisa se l’è data a gambe. Non un’ottima mossa, tanto è vero che pochi metri dopo, e dopo un breve inseguimento, è stato bloccato. Come ultima carta lo spacciatore ha provato a buttare via un involucro, che poi però è stato recuperato, nel quale sono stati trovati 47 grammi di hascisc. La perquisizione domiciliare ha portato alla luce qualche altro grammo di sostanza stupefacente, tutta finita sotto sequestro insieme a un coltellino. Il 19enne è stato posto ai domiciliari. E oggi sarà davanti al giudice per la direttissima. B.Ras.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?