Brescia, 5 aprile 2017 - Si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell'interrogatorio di garanzia Oscar Bellicini, il 23enne di Bienno accusato di aver appiccato l'incendio che ha divorato oltre 300 ettari di bosco sul monte Trabucco. Il ragazzo è in carcere con l'accusa di incendi boschivi. Secondo gli inquirenti, avrebbe agito per favorire l'attività di bracconaggio, creando aree con erba fresca e quindi in grado di attirare gli animali. Il legale del giovane, l'avvocato Ennio Buffoli, non ha chiesto misure alternative e dunque Bellicini rimane in carcere.