Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 mag 2019

Liberato in Siria, Alessandro Sandrini è a Brescia: resterà ai domiciliari

 Il 34enne è stato liberato dopo due anni e otto mesi di sequestro 

23 mag 2019
Alessandro Sandrini, l'italiano scomparso in Turchia nell'ottobre 2016, in video reso noto dal Site, Roma, 1 agosto 2018. +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
L'ultima immagine nota di Sandrini
Alessandro Sandrini, l'italiano scomparso in Turchia nell'ottobre 2016, in video reso noto dal Site, Roma, 1 agosto 2018. +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
L'ultima immagine nota di Sandrini

Brescia, 23 maggio 2019 - Alessandro Sandrini è a Brescia. Il 34enne liberato ieri dopo due anni e otto mesi di sequestro in Siria, è arrivato alla stazione di Brescia questa mattina. Ad attenderlo c'erano la madre e il padre. Sandrini si è limitato a ringraziare lo Stato italiano per averlo riportato a casa. È stato poi accompagnato nel luogo di residenza dove da oggi è agli arresti domiciliari con l'accusa di rapina, per un paio di colpi messi a segno prima del viaggio in Turchia dell'ottobre 2015 dove è stato sequestrato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?