Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Brescia, una vittoria per mettere i playoff in discesa

La squadra di Corini vuole battere la Reggina per poter saltare il primo turno e inseguire la serie A dalla semifinale della post season

luca marinoni
Sport
featured image
Eugenio Corini

Brescia, 5 maggio 2022 - Il Brescia si appresta a giocare la partita interna con la Reggina, che domani sera (fischio d’inizio alle 20.30) concluderà la stagione regolare della serie B, sospeso tra un difficilmente raggiungibile terzo posto ed una temibile settima posizione. La promozione diretta è ormai inesorabilmente svanita e i playoff rappresentano un traguardo già assicurato. Nel match con gli amaranto la squadra di mister Corini, attualmente quinta, è chiamata a centrare una vittoria che, per lo meno, potrebbe proiettare le Rondinelle al quarto posto, preservandole così dal primo turno degli spareggi promozione e facendole entrare nella volata per la serie A direttamente dalla semifinale.

Le combinazioni

Battere i calabresi, ormai fuori da tutti i giochi, e sperare che il Pisa non riesca a fare altrettanto a Frosinone è l’obiettivo fondamentale con il quale, in casa biancazzurra, si guarda a quest’ultima partita della regular season. E se è chiaro l’atteggiamento che dovrà caratterizzare Bisoli e compagni e il risultato che dovranno inseguire dal 1’ all’ultimo istante di gioco, non altrettanto sono le linee guida che il Brescia dovrà seguire per fare suoi questi tre punti che potrebbero valere davvero una stagione. In particolare evidenza si pone la formazione che l’allenatore di Bagnolo schiererà al “Rigamonti” domani sera. A tal proposito in questi giorni, oltre ai “soliti” Andreoli e Olzer, si sono allenati a parte anche Proia e Ayé. A complicare ulteriormente le scelte di mister Corini giunge poi una questione che sta assumendo crescente importanza con il passar delle ore.

Dallo spogliatoio

In questo momento, infatti, le Rondinelle devono fare i conti con ben quattro diffidati (Bisoli, Moreo, Tramoni e Van De Looi). Una condizione che, in chiave playoff potrebbe diventare assai temibile, visto che basterebbe un’ammonizione con la Reggina per rendere indisponibili per la prima partita dei play off questi quattro giocatori che rappresentano altrettanti titolari. Stando così le cose, il dubbio che l’allenatore biancazzurro scioglierà solo nell’immediata vigilia della partita riguarda l’alternativa tra lo schierare in ogni caso la migliore formazione possibile con i calabresi (e rischiare poi eventuali squalifiche alla partenza degli spareggi-promozione) oppure, contando anche su una rosa che conta una trentina di elementi “preservare” i diffidati da eventuali problemi e inseguire la fondamentale vittoria con la Reggina mescolando un po’ le carte a disposizione?

Le probabili formazioni

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Adorni, Pajac; Bisoli (Jagiello), Van De Looi (Leris), Bertagnoli; Tramoni; Moreo (Palacio), Bajic. All: Corini.
Reggina (3-5-2): Turati; Lojacono, Amione, Franco; Adjapong (Di Chiara), Bianchi, Crisetig, Cortinovis, Bellomo (Kupisz); Montalto, Galabinov. All: Stellone.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?