Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 mar 2022

Serie B, Brescia-Benevento: in palio tre punti d'oro per la corsa alla promozione

La squadra di Inzaghi, ex di turno, domani sera vuole tornare alla vittoria dopo il pareggio ottenuto a Lecce

14 mar 2022
luca marinoni
Sport
L'esultanza dei giocatori del Brescia
L'esultanza dei giocatori del Brescia
L'esultanza dei giocatori del Brescia
L'esultanza dei giocatori del Brescia

Brescia - Sono trascorse solo poche ore dal combattuto pareggio di Lecce e il Brescia è già alla vigilia di un nuovo importante appuntamento. Domani alle 18.30, infatti, il Rigamonti ospiterà il Benevento che in questo momento occupa il sesto posto di una classifica che racchiude le prime sei in soli cinque punti, ma deve ancora recuperare una partita. Numeri che dicono in modo chiaro che la squadra di Inzaghi dovrà affrontare il terzo scontro diretto consecutivo e sarà chiamata a mettere in campo tutte le risorse a disposizione per cercare di conquistare la prima vittoria di questo mini-ciclo (dopo la sconfitta patita a Cremona e il pareggio in Salento).

Un intento che le Rondinelle dovranno tentare di realizzare senza l’apporto di Palacio, che nei pochi minuti giocati al “Via del Mare” si è procurato la lussazione del gomito sinistro. L’attaccante argentino sta effettuando ulteriori accertamenti per definire i tempi del recupero. Per quel che riguarda il programma di lavoro in vista della sfida con i giallorossi (che, a loro volta, domani non potranno schierare Barba, Letizia e l’ex Viviani, mentre rimarrà in dubbio sino all’ultimo Insigne), in pratica, mister Inzaghi ha avuto a disposizione solo la seduta della domenica e la rifinitura di oggi, uno spazio veramente esiguo per preparare in maniera adeguata una sfida importante come quella di domani. Lo stesso tecnico bresciano ha ribadito in modo chiaro che con il Benevento (e domenica con il Pordenone) la sua formazione deve tornare alla vittoria, un obiettivo di assoluto rilievo, visto che, conquistando i tre punti, le Rondinelle in un sol colpo consoliderebbero e non poco la loro classifica, eviterebbero uno sgradito sorpasso e staccherebbero in modo significativo una rivale diretta. Motivazioni importanti che il Brescia dovrà cercare di mettere in pratica con il probabile ritorno dal 1’ alla difesa a quattro. La retroguardia schierata a tre per controbattere i temuti attaccanti del Lecce non dovrebbe venire riproposta contro i giallorossi che proprio mister Inzaghi ha condotto in serie A. L’idea di base di questa vigilia “ristretta” è legata al 4-3-2-1, che però, visto anche il cospicuo dispendio di energie, dovrebbe proporre il cambio di alcuni interpreti. Sarà lo stesso ex attaccante della Nazionale a definire la portata di questo turnover che dovrà essere accompagnato, in ogni caso, dalla determinazione di chi è consapevole di giocarsi una partita che vale letteralmente doppio.

Probabile formazione Brescia (4-3-2-1): Joronen; Karacic (Sabelli), Adorni (Mangraviti), Cistana, Huard (Pajac), Bisoli, Proia, Bertagnoli; Leris (Jagiello), Tramoni (Ayé); Moreo (Bajic). All: Inzaghi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?