Quotidiano Nazionale logo
10 dic 2021

Serie B, il Brescia chiede strada alla Spal dell'ex Clotet: probabile formazione

Rondinelle lanciate verso la vetta, ferraresi con l'obiettivo salvezza

luca marinoni
Sport
delusione gol 0-1 di Christian Gytkjaer, Brescia - Monza partita di serie B, Brescia 5 dicembre 2021. Ph Fotolive Simone Venezia
La delusione del Brescia per il ko contro il Monza

Il Brescia ha completato la preparazione in vista della trasferta di domani in casa della Spal dell’ex Clotet. Un allenatore, quello spagnolo, che ben conosce le Rondinelle che lo scorso anno ha fatto risalire da una posizione assai delicata di classifica sino a condurle a raggiungere i playoff, passando dal timore di una seconda retrocessione consecutiva al sogno di poter tornare a sognare un posto in serie A. Le strade del tecnico iberico e quelle del presidente Cellino, che lo ha voluto in Italia ed ha puntato su di lui, si sono poi divise in estate. Clotet ha iniziato una nuova avventura a Ferrara ed ora è pronto a sfidare il suo recente passato, confrontandosi anche con quel Pippo Inzaghi che ne ha raccolto il testimone, a sua volta ben deciso a ricondurre il Brescia nella massima divisione. In questo senso acquista un significato particolare il match che si giocherà domani, sabato 11 dicembre, alle ore 14 allo Stadio Mazza di Ferrara. I padroni di casa, in effetti, devono raccogliere punti per risalire in classifica, mentre gli ospiti sono chiamati a riprendere il volo interrotto in modo inatteso dalla sconfitta interna con il Monza. Proprio la voglia di costruire un immediato riscatto ha spinto mister Inzaghi ed i suoi giocatori a preparare con particolare scrupolo la sfida alla Spal, gara che vedrà la sicura assenza dell’acciaccato Moreo, mentre Ndoj è tornato a lavorare con il gruppo, ma per lui, al massimo, si prospetta un posto in panchina.

Dopo approfondite riflessioni e diverse prove, il tecnico bresciano dovrebbe puntare sul 4-3-2-1 che si sta dimostrando “l’abito” più efficace per la sua squadra. L’undici che scenderà in campo dal 1’ appare già ben delineato, ma rimangono alcuni ballottaggi che Pippo Inzaghi definirà solo nel momento di compilare la distinta. I dubbi salienti riguardano chi tra Chancellor (favorito) e Mangraviti giocherà al centro della difesa al fianco di Cistana e chi sarà la prima punta, un ruolo per il quale sembra in vantaggio Bajic, anche se il rientrante Ayé sembra guadagnare credito e potrebbe essere proprio lui la sorpresa della trasferta di domani. Per il resto Bertagnoli dovrebbe essere ormai pienamente recuperato e Van De Looi dovrebbe riprendere in mano le chiavi della regia biancazzurra. Qualche sorpresa potrebbe giungere, infine, dalla coppia dei trequartisti che dovrebbe venire composta da Leris e Tramoni, ma Palacio e anche Jagiello sperano in un sorpasso in extremis.

Probabile formazione Brescia (4-3-2-1): Joronen; Mateju, Cistana, Chancellor (Mangraviti), Pajac; Van De Looi, Bisoli, Bertagnoli (Cavion, Jagiello); Leris (Palacio, Jagiello), Tramoni; Bajic (Ayé). All: Inzaghi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?