Il bomber biancazzurro Donnarumma continua a segnare con grande regolarità
Il bomber biancazzurro Donnarumma continua a segnare con grande regolarità

Brescia, 20 gennaio 2019 - Il Brescia ci ha preso gusto e non ha certo paura di volare. Il meritato 2-0 inflitto in trasferta al Perugia nella prima gara di ritorno non è solo la conferma più bella della forza di una squadra che ormai parla in modo chiaro di promozione, ma è il frutto di una serie di "indizi" che stanno facendo crescere di pari passo l'entusiasmo e le ambizioni in casa biancazzurra. Le Rondinelle, infatti, sono sempre più convinte e gestiscono le partite con l'autorevolezza della squadra che sa quello che vuole e il modo per ottenerlo. Una situazione ricca di rosee prospettive che Mister Eugenio Corini ed i suoi giocatori intendono prolungare il più a lungo possibile. E' in questa direzione che l'attenzione è già rivolta alla partita che domenica 27 porterà al "Rigamonti" lo Spezia: "A Perugia - è la riflessione del tecnico di Bagnolo Mella, che ribadisce di voler continuare a concentrarsi una partita alla volta - abbiamo conquistato tre punti molto importanti. Adesso siamo a due lunghezze dal Palermo, anche se la cosa che più mi interessa è quello che facciamo noi, non gli altri. Adesso ci aspetta la gara con lo Spezia. Spero che domenica ci siano tanti spettatori, almeno uno in più del solito".

Un appuntamento di indubbio rilievo nel prosieguo del cammino di un Brescia che, pur in attesa di ulteriori rinforzi dal mercato invernale, ha dimostrato di poter credere davvero alla serie A (e magari alla promozione diretta) e che le Rondinelle cercheranno di affrontare proseguendo da quello che è stato posto in bella mostra al "Curi": "Sabato abbiamo giocato molto bene. Siamo passati subito in vantaggio, ma poi nel primo tempo avremmo potuto arricchire ulteriormente il risultato. Il Perugia ha interpretato meglio la ripresa, ma noi, passato il primo quarto d'ora, ci siamo ricompattati, abbiamo superato il momento di sofferenza e siamo riusciti a controllare la gara che è stata decisa dal raddoppio di Donnarumma". Una partita che ha posto in particolare evidenza il positivo esordio in biancazzurro di Daniele Dessena, solo pochi giorni dopo avere raggiunto la sua nuova squadra: "Ho visto sin dal suo arrivo che il ragazzo stava bene - è la spiegazione di Eugenio Corini che conta di poter ricevere un apporto importante dall'ex capitano del Cagliari nel momento decisivo della volata promozione - Si è inserito benissimo nel gruppo e, di conseguenza, il suo esordio è stato positivo". Una freccia in più nella faretra di un Brescia che crede sempre più fermamente nella promozione.