Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Serie B, il Brescia c'è e crede nella promozione diretta

La vittoria sul Parma conferma il valore delle Rondinelle, che, però, sono davanti ad una nuova sfida decisiva nel match di Pasquetta in casa del Monza

luca marinoni
Sport
Brescia's head coach Eugenio Corini before the Italian Serie A soccer match Brescia FC vs Inter FC at Rigamonti stadium in Brescia, Italy 29 october 2019. ANSA/FILIPPO VENEZIA
Eugenio Corini

Brescia - Quando mancano solo quattro giornate al termine della stagione regolare, in serie B la corsa per i due posti che valgono la promozione diretta si sta facendo sempre più serrata. Ci sono sei pretendenti che sono decise a giocare tutte le loro carte per raggiungere il traguardo più ambito e festeggiare l’approdo nella massima divisione senza dover passare attraverso il sempre temibile percorso dei play off. Tra queste aspiranti grandi c’è anche il Brescia e vittoria ottenuta nel posticipo con il Parma è la migliore conferme delle sue ambizioni. Con i ducali dell’ex Iachini, infatti, la formazione di mister Corini ha dovuto soffrire e attendere con pazienza il momento opportuno per colpire, ma è riuscita ad uscire dal “Rigamonti” con tre punti fondamentali in mano. Come sempre succede in contese tanto equilibrate, comunque, il prossimo impegno è sempre quello più difficile e proprio in questo senso le Rondinelle devono già cominciare a pensare alla trasferta a Monza del giorno di Pasquetta.

Un nuovo duello diretto che può essere visto alla sorte di una finale con i brianzoli dell'ex Stroppa che, in questo momento, pur avendo gli stessi punti della Cremonese, sono risaliti al secondo posto e precedono Bisoli e compagni di due punti. È facile intuire il bivio davanti al quale si trova il Brescia che, vincendo al “Brianteo” rilancerebbe in modo significativo la sua candidatura per la promozione diretta, un traguardo che diventerebbe una sorta di utopia nel malaugurato caso di una sconfitta. Con questa consapevolezza la squadra biancazzurra, che poi chiuderà la stagione affrontando nell’ordine Spal, Cittadella e Reggina, nonostante il periodo festivo, deve prepararsi al meglio per lo “spareggio” con il Monza e, a tal proposito, notizie positive giungono dalla difesa, che riavrà Cistana dopo il turno di squalifica osservato con il Parma.

Le tessere che devono trovare la loro migliore collocazione in casa bresciana sono a centrocampo e in attacco, dove mister Corini spera di vedere un ulteriore salto di qualità dei suoi. Nella zona nevralgica del campo, al di là della certezza Bisoli, si attendono prestazioni all’altezza da parte di Van De Looi e di chi vincerà il ballottaggio tra Proia e Bertagnoli (e se fosse arrivato il momento di Behrami?), mentre in avanti Moreo si sta dimostrando un buon goleador, ma attende un compagno di reparto in grado di offrire un sostegno adeguato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?