Brescia, 19 agosto 2018 - Per il terzo anno consecutivo il Brescia ha superato la Giana 2-0 in amichevole. L'ultimo test prima dell'inizio del Campionato per le Rondinelle che, a questo punto, sono già chiamate a preparare nei dettagli l'anticipo di venerdì sera che aprirà il Campionato di serie B portando al "Rigamonti" il Perugia. Un appuntamento che il nuovo allenatore David Suazo e la rinnovata squadra a lui affidata intendono onorare nel migliore dei modi, anche per poter iniziare con il piede giusto questa stagione che la società del presidente Massimo Cellino guarda con tante speranze. Chiuso il mercato con gli arrivi di due difensori (Carillo e Romagnoli) ed un attaccante di belle speranze (Belkheir), il Brescia adesso deve tirare le somme di quanto emerso dall'inizio della preparazione all'amichevole con i brianzoli che è stata decisa dalla doppietta dell'argentino Ferrari nella prima parte della ripresa.

In questo momento Mister Suazo, oltre alle condizioni degli ultimi arrivati, deve monitorare la salute di diversi giocatori alle prese con botte e acciacchi di vario genere (Viviani, Rondanini, Dall'Oglio, ma anche Donnarumma e Torregrossa). Problemi che, però, non sembrano di difficile soluzione e che non dovrebbero impedire al tecnico bresciano di poter effettuare le sue scelte in vista dell'incontro con i Grifoni. Scelte che al momento partono dalla difesa a quattro e mettono poi a confronto alcune alternative tra centrocampo ed attacco. Al momento in avanti la soluzione che ha destato maggiore impressione è quella con un trequartista a sostegno delle due punte, ma con i brianzoli David Suazo ha ricevuto risposte confortanti anche dallo schema con un unico attaccante supportato da tre trequartisti. Saranno le condizioni di Donnarumma e Torregrossa ad influenzare lo schieramento con cui Suazo si presenterà al pubblico del "Rigamonti" nel suo esordio come tecnico in serie B. In attesa di conoscere con precisione quali saranno gli interpreti, comunque, lo stesso ex attaccante di Inter e Benfica ha ribadito che saranno fondamentali lo spirito, l'intensità e la concentrazione con cui i suoi giocatori affronteranno questa prima di Campionato. E' attraversa questa strada che le Rondinelle potranno cominciare subito a volare verso l'alto.